Dimissioni di Boni, l’opposizione ci riprova

Pd, Idv, Udc, Sel e Pensionati presenteranno una nuova mozione per indurre il presidente del Consiglio indagato dalla magistratura a dimettersi

Secondo tentativo in Regione Lombardia per chiedere le dimissioni di Davide Boni. Il presidente del Consiglio regionale e membro della Lega Nord, ha ricevuto due settimane fa un avviso di garanzia per corruzione. Settimana scorsa le opposizioni avevano presentato una mozione per chiedere le sue dimissioni, ma il testo è stato dichiarato – fra molto polemiche – inammissibile.
Martedì 20 marzo Pd, Idv, Udc, Sel e Pensionati, presenteranno una nuova mozione per indurre Davide Boni a dimettersi. «La nostra posizione non è cambiata e anzi, si è rafforzata negli ultimi giorni – spiega Alessandro Alfieri, vicesegretario regionale del Pd -. Noi riteniamo che le vicende personali, che ci auguriamo siano chiarite in tempi rapidi, debbano essere separate dai ruoli di rappresentanza nelle istituzioni. Per questa ragione avevamo presentato la scorsa settimana la mozione, che non abbiamo potuto discutere, per indurre Davide Boni a lasciare la presidenza del Consiglio, e per la stessa ragione presentiamo oggi una nuova mozione che va nello stesso senso».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 19 Marzo 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.