Villa Mylius: il parcheggio si farà

Presentato il progetto di riqualificazione del parco. Oltre al parcheggio interno di 67 posti che ha visto qualche polemica ci saranno lavori all'illuminazione, nuove piante, e sistemazione dell'arredo urbano

Un progetto per la riqualificazione del parco di Villa Mylius. 459 mila euro di investimento da parte dell’amministrazione comunale per adeguare il parco, configurato come quello di una villa privata, in un luogo più adatto ad accogliere i cittadini. Villa Mylius infatti, è stata donata all’amministrazione comunale nel 2006 da parte della famiglia Babini Cattaneo e il suo parco è stato aperto al pubblico da subito. «Il cambio di destinazione d’uso comporta delle modifiche», spiega l’assessore all’ambiente Stefano Clerici. «Questo significa anche parlare di accessibilità al parco e di permettere ai cittadini di raggiungerlo più facilmente. Oggi Villa Mylius ha un centinaio di visitatori al giorno, ma ha potenzialità molto più grandi».

Galleria fotografica

Villa Mylius: il parcheggio si farà 4 di 17

Premessa per annunciare che – dopo l’approvazione dei lavori a Villa Augustainizieranno i lavori per un parcheggio all’interno del parco di 67 posti auto mentre ne verranno recuperati 47 all’esterno, su via Veronese che verrà resa a senso unico (foto sotto). Il parcheggio a raso, sarà realizzato sulla parte di prato all’ingresso di via Veronese, sulla destra, con un pergolato sovrastante coperto con vite del Canadà e gelsi. I posti auto saranno disposti a raggera, circolarmente. «Con il parcheggio andiamo ad occupare il 2,6% dell’intera superficie del parco pari a 75mila mq», sottolinea il responsabiledel Verde pubblico Pietro Cardani, «e cercheremo di mantenere il parco più intatto possibile». Durante i lavori verranno abbattuti due grandi alberi, per permettere l’ingresso delle automobili al parco, ma non è solo questo a far alzare le polemiche.

«Fare questo parcheggio significa sfregiare un parco – sottolinea Mauro Segato -. Guardare un parco significa conoscere la sua struttura, parlare di orizzonti e prospettive, di visuale. Dare spazio alle automobile, all’interno dell’area verde, significa rovinarlo. Inoltre, è a pochi metri dal centro e facilmente raggiungibile a piedi». Ma l’assessore Clerici sottolinea che si vuole permettere a tutti di “vivere” «uno dei parchi più belli della città». Inoltre, continua, «il parcheggio è solo una parte dell’intervento complessivo. I lavori dovrebbero concludersi entro Pasqua. Saranno messi in sicurezza gli accessi, ripristinando anche quello perdonale di via Botticelli oggi chiuso, e regolandoli con cancelli elettrici. Il progetto di illuminazione prevede la posa di led lungo i sentieri, con una speciale illuminazione all’albero monumentale principale, un cedro del Libano. Sarà posizionata anche la cartellonistica all’interno del parco con la classificazione dei 15 alberi monumentali presenti, sul lato di via Fiume, ed esterna per raggiungere la Villa oggi poco segnalata. Verranno posizionate nuove panchine, cestini e fontanelle. Saranno piantati 54 nuovi alberi, tra cui meta sequoie, alberi dei tulipani, storaci, cipressi calvi. Sarà anche ampliata l’area giochi per i bambini, e verranno ristrutturati i bagni che si trovano vicini al campo da tennis, cosa che comporterà anche il collegamento con la rete fognaria. Infine è prevista la predisposizione di un punto ristoro». I lavori hanno un costo totale di 459 mila euro, di cui per le principali voci: 180 mila per l’illuminazione ed i cancelli, 130 mila euro per i posti auto con pergolato, 100 mila euro per fognatura, cartellonistica e arredo urbano. Rimane ancora incerta invece, la destinazione della Villa. Sembra infatti, che l’accordo con il grande chef Gualtiero Marchesi sia sfumata e che il Comune sta valutando un’altra proposta.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 ottobre 2012
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Villa Mylius: il parcheggio si farà 4 di 17

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore