Accuse di bullismo, aperta un’istruttoria all’Isis

Le precisazioni della dirigente scolastica, professoressa Renata Santarossa, in risposta ai recenti fatti in cui l'ISIS Dalla Chiesa è stato implicato

Riceviamo e pubblichiamo la nota a firma della dirigente scolastica dell’ ISIS Carlo Alberto Dalla Chiesa, prof.ssa Renata Santarossa dopo la notizia pubblicata da Varesenews in merito a segnalazione di atti di bullismo in una classe dell’istituto.

Il Dirigente Scolastico dell’ ISIS Carlo Alberto Dalla Chiesa, prof.ssa Renata Santarossa, con riferimento conclusivo alle diverse notizie apparse recentemente sugli organi di stampa locali, cartacei e online, nonchè a documenti a vario titolo rappresentati da utenze del medesimo istituto, inerenti segnalazioni di atti di bullismo in una classe dell’istituto, a tutela del necessario diritto alla corretta informazione delle famiglie, degli studenti, dei docenti e del territorio, rappresenta quanto segue:
Gli atti segnalati e verificati, riconducibili ad alcuni comportamenti di aggressioni verbali e non, atti ”osceni” nonché isolate riprese video con cellulare non autorizzate e in parte pubblicate su rete internet, sono state oggetto di tempestive e specifiche istruttorie che hanno coinvolto gli studenti, il personale ATA e i docenti del consiglio di classe in qualità di referenti;
La medesima istruttoria ha rilevato nella scuola profili rientranti, per gravità e tipologia, nella dimensione scolastico-disciplinare, per la quale saranno adottate le ordinarie misure disciplinari previste dal regolamento vigente della scuola, fatti salvi gli eventuali rilievi di carattere penale.
Le attività di presenza, sorveglianza e controllo sono sempre state svolte da tutto il personale nei limiti delle proprie funzioni e competenze, come da predisposizione programmata dalla Dirigenza fin dall’inizio dell’anno scolastico.
Atti di prepotenze tra pari in un contesto di gruppo, presumibili espressioni di ‘bullismo’ diretto, seppure eventuali, sono sempre stati prevenuti e repressi nella comunità scolastica; pur tuttavia è noto che tali atti, ricondotti al fenomeno del bullismo, hanno origine in dimensioni di vita sociale estranei all’ambiente scuola.
Tali fenomeni, assolutamente riprovevoli e pertanto perseguiti, non possono assolutamente dare adito a forme di generalizzazione improprie di attacco alla credibilità professionale e formativa della scuola, dei docenti, degli studenti e delle famiglie.
L’attività di prevenzione e repressione non può riferirsi, come costantemente ribadito dalla giurisprudenza, ad azioni che si svolgono con repentinità e lontani dalla sfera d’azione immediata del personale: il che significa che, perché taluni atti vengano trattati correttamente e severamente come ‘atti di bullismo’, occorre che tale specifica fattispecie sia prima accertata, al di là di ogni dubbio o somiglianza con altre manifestazioni, che potrebbe fuorviare.
Proprio per la cautela, l’attenzione e la delicatezza che una situazione complessa deve esigere, la Dirigente si riserva ogni forma di tutela in tale senso dell’immagine dell’Istituto, anche a salvaguardia degli obiettivi di sviluppo e miglioramento dei servizi e dell’offerta formativa dell’ ISIS, che intende perseguire.
A tal proposito, si ricorda che, proprio in direzione del raggiungimento di tali obiettivi formativi ed educativi, l’ISIS Dalla Chiesa coniuga da sempre felicemente una tradizione di serietà e di sicurezza con un ambiente accogliente e scevro di pregiudizi, configurandosi come una comunità scolastica serena, ben integrata e ben relazionata con il territorio, capace di far fronte alla complessità e alle più moderne esigenze.
Il Dirigente Scolastico Professoressa Renata Santarossa

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 12 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.