Mezza Pro Patria da rifare in vista dell’Alessandria

Bonfanti, Polverini e Calzi sono stati fermati dal giudice sportivo: per Firicano c'è parecchio lavoro. Cusatis tornerà a Busto Arsizio in uno "Speroni" senza pubblico, ma i tifosi si ritroveranno all'esterno

Dopo il pari rimediato a Savona, la Pro Patria ha ancora nel mirino il primo posto e domenica cercherà di continuare la striscia positiva contro l’Alessandria. Non sarà una partita normale per i tigrotti, che giocheranno in uno “Speroni” senza tifosi (in molti però si raduneranno fuori dai cancelli) dopo la scelta della Lega di squalificare il campo di Busto Arsizio per una giornata dopo la sospensione dell’amichevole contro il Milan e tutto il polverone mediatico che si è creato.
 
A guidare i grigi piemontesi ci sarà Giovanni Cusatis (nella foto), allenatore nella passata stagione proprio della Pro, con cui conquistò 71 punti sul campo prima di dire addio in estate per approdare ad Alessandria. Sarà un ritorno da ex quindi per il tecnico, che con i grigi non sta passando un buon periodo, non tanto per i risultati, quanto per  una situazione societaria traballante. I piemontesi sono quinti in classifica con 31 punti e sembra abbiano ingranato la marcia giusta dopo un inizio stagione altalenante.
 
Mister Aldo Firicano, allenatore della Pro Patria, dovrà fare i conti con tre assenze importanti: i difensori Bonfanti e Polverini e il centrocampista Calzi sono stati fermati dal giudice sportivo per una turno per aver raccolto il bonus di ammonizioni nella gara contro il Savona. Rientrerà dal turno di stop Vignali, che molto probabilmente prenderà il posto del varesino nel ruolo di mediano. Per la retroguardia, invece, Andreoni dovrebbe essere schierato al posto di Bonfanti, mentre in mezzo, al fianco di Nossa, dovrebbe esserci Botturi.
L’arbitro dell’incontro sarà il signor Lorenzo Illuzzi di Molfetta, coadiuvato dai guardalinee Mauro Galetto di Rovigo e Francesco Rossini di Padova. Come di consueto VareseNews effettuerà la diretta scritta dell’incontro, servizio ancor più atteso in questa circostanza viste le porte chiuse. 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 10 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.