Sguardi sul ‘900, tra la figlia di De Gasperi e la Shoah

Presentati una serie di appuntamenti organizzati dal "tavolo della cultura", coordinato dalla biblioteca con le scuole del territorio e numerose associazioni

Aggiungi un posto … al tavolo” è il motto del Tavolo della Cultura della Città di Tradate, che si presenta quest’anno con un progetto di ampio respiro dal titolo “Sguardi sul ‘900”. Nato due anni fa su iniziativa degli Istituti Scolastici della città, oggi attorno al Tavolo della Cultura, coordinato dalla Biblioteca Civica Frera e con la partecipazione dell’Assessorato alla Cultura, si sono aggregati in rete anche associazioni ed enti con l’obiettivo di creare e promuove occasioni di incontro ed approfondimento per la cittadinanza e il territorio con il coinvolgimento degli studenti.

Dopo l’impegno dell’anno scorso volto a fornire momenti di riflessione sulla Shoah, il programma di quest’anno si è fatto più ambizioso. La proposta “Sguardi sul ‘900” è, infatti, articolata in otto incontri, quasi due al mese, per la maggior parte orbitanti intorno al Piccolo Teatro Cinema Nuovo di Abbiate Guazzone, su temi, avvenimenti, fenomeni che hanno caratterizzato il secolo scorso e che possono offrire ancora spunti di riflessione critica, suggeriti anche da una allusiva locandina: la prua di una enorme nave incombe al nostro sguardo, fendendo le onde di quell’oceano, ancora da capire, che è il Novecento.

Primo appuntamento, a cura dell’Amministrazione comunale, è fissato in occasione del Giorno della Memoria: video e concerto, il 24 Gennaio alle ore 21 ad Abbiate, in cui sarà possibile seguire la “Storia di Rado”, un soldato titino, e ascoltare le note del gruppo “7Grani”, che ha fatto della memoria e della riflessione storica un impegno condito da un sound che spazia dal folk al reggae, con ventate di rock e ska.
Il testimone passa, quindi, al Collegio Arcivescovile Bentivoglio, che il 21 Febbraio propone nella sua sede un incontro con il prof. Dipak R. Pant, docente di Antropologia e Sistemi Economici Comparati, fondatore e coordinatore dell’Unità di studi interdisciplinari per l’economia sostenibile presso la LIUC di Castellanza. Verrà introdotta la tematica della sostenibilità, a partire delle zone più marginali del pianeta, per aprire uno sguardo verso modelli economici futuri.

Ma il Novecento è anche rivoluzione musicale e, il 28 Febbraio, con la regia di Franco Di Leo, sarà possibile ascoltare le cover dei brani dei mitici Beatles e approfondire l’evoluzione della loro storia musicale con il gruppo dei Mooncakes, iniziativa curata dal Liceo Marie Curie. La sera del 14 Marzo, presso lo stesso Liceo, si parlerà della scoperta dei pianeti extrasolari. Relatore sarà il prof. Cesare Guaita, conosciuto interlocutore e animatore del Gruppo Astronomico Tradatese, che dal 1974 si impegna di fare da tramite tra il mondo accademico della ricerca astronomica e la gente comune, con particolare attenzione agli studenti.

Non poteva mancare nel calendario un evento in occasione della “Giornata della Memoria e dell’impegno in memoria delle vittime delle mafie”, il 21 Marzo, a cura dell’istituto Don Milani e con la partecipazione dell’Associazione “Ammazzateci tutti”, che presenteranno il film “Placido Rizzotto”. Il Piccolo Teatro Cinema Nuovo di Abbiate Guazzone aprirà le porte per un’intera giornata, il 13 Aprile, per accompagnarci in un viaggio tra le costituzioni del mondo: mostra, convegni e workshop pomeridiani a cura dell’Istituto L. Geymonat con la Direzione artistica del prof. Gaetano Oliva dell’Università Cattolica di Milano.
Saranno invece il prof. Aldo Giannuli, Università di Milano, e Stefano Gorla, Direttore de “Il Giornalino”, a introdurci, il 2 Maggio presso la Biblioteca, nel mondo della graphic novel, o letteratura disegnata, con un incontro, dal titolo “Raccontare una strage: un fumetto per piazza Fontana?”, a cura del Liceo Marie Curie e del Collegio Bentivoglio.

In chiusura di cartellone un evento speciale alla Biblioteca Frera: l’incontro, il 30 Maggio, con Romana De Gasperi, figlia di una delle più importanti figure politiche del nostro secondo dopoguerra, padre dell’Assemblea costituente, Alcide De Gasperi. “Per ovvie ragioni, non ho fatto parte delle donne della Costituente, – è solita raccontare – ma ho visto le cose da vicino, quindi vi posso raccontare qualcosa dietro le quinte”.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 18 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.