Arcisate Stabio: “Le aziende fanno pace, riapre il cantiere”

Il governatore Roberto Maroni ha messo intorno a un tavolo Rfi e Ics. Il protocollo prevede che entro 7 giorni si riparta. La Regione sarà garante

La ferrovia all’arsenico dovrebbe ripartire. Questa mattina era previsto l’incontro decisivo, in cui il governatore Roberto Maroni doveva ricevere una risposta definitiva sulla traccia di lavoro che ha proposto alle due aziende in contrasto tra loro, Rfi che ha redatto l’appalto, e la Ics che ha vinto la gara e che sta scavando la ferrovia. L’accordo, informa la Regione, é stato firmato. Entro 7 giorni il cantiere deve ripartire. I dettagli saranno chiariti nelle prossime ore, ma intanto la nota dà per certo che è stato trovato un compromesso. Le due aziende erano entrato in contrasto perché, dopo la scoperta che la terra scavata ha concentrazioni di arsenico fuori legge, occorreva trovare tempi, luoghi e stanziamenti per lo stoccaggio. Speriamo, perchè a Induno Olona e Arcisate intanto si vive con grande disagio il blocco del cantiere (nella foto, la protesta)

ULTIMARE OPERA – "L’Accordo – scrive una nota di Regione – risponde all’esigenza di ultimare nel più breve tempo possibile la realizzazione dell’opera, al fine di risollevare il territorio dall’attuale situazione di disagio e di onorare gli impegni che l’Italia ha assunto con la Svizzera, garantendo tempi certi di attivazione della linea ferroviaria".

RIAVVIO CANTIERI – "L’Accordo (che comprende il cronoprogramma dei lavori) – prosegue la nota – prevede il riavvio dei cantieri entro 7 giorni da oggi, dando priorità assoluta a tutti gli interventi necessari a ridurre i disagi della popolazione rispondendo così alle esigenze del territorio, laddove gli scavi risultano più invasivi".

RUOLO REGIONE – "I Comuni interessati saranno chiamati a valutare e condividere gli interventi di ricucitura ritenuti prioritari.Regione Lombardia, che con la propria mediazione ha consentito di raggiungere questo accordo tra le parti, assumerà – conclude la nota stessa – un ruolo di garante del rispetto degli impegni che le parti si sono assunte, attivando un tavolo di monitoraggio dei lavori che consenta di completare l’opera al più presto".
 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Ottobre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.