Ex Professionisti a Desio per il tricolore

Si disputa in Brianza domenica 20 la kermesse che vede impegnati i grandi campioni del passato. Intanto il varesino Prina è stato insignito di una maglia tricolore ad honorem

Quest’anno sarà Desio, in Brianza, la sede del campionato italiano di ciclismo per ex professionisti che avrà per madrine Tiziana e Beatrice Magni, le figlie di Fiorenzo, indimenticabile "Leone delle Fiandre".
La gara è stata presentata a Villa Tittoni dal sindaco Corti, dal presidente dell’Aurora Molinari e dal segretario generale dell’Acep, Fabrizio Iseni.
La gara si disputerà domenica 20 ottobre e sarà dedicata a Magni; i corridori si sfideranno su un circuito cittadino che assegnerà le maglie tricolori andate lo scorso anno – a seconda dell’età – a Marcello Bergamo, Pierino Gavazzi, Claudio Chiappucci e Stefano Zanini. Il nostro "Zazà" però, per via di un infortunio, non potrà difendere il suo titolo.
I pretendenti al successo sono molti a iniziare da Francesco Moser (foto), per citare il più noto. La giornata sarà inaugurata dal 1° Gran Premio "Città di Desio" riservato alla categoria HandBike con partenza alle ore 8,30. Seguirà la Santa Messa nella chiesa del Crocifisso mentre il pomeriggio aprirà con il "2° Gran Galà System Cars", riservato alle categorie amatoriali a invito. Poi, con inizio alle 15,30, il clou della giornata col 1° "Memorial Fiorenzo Magni" riservato alla categoria degli ex professionisti. Intanto  le prime due maglie sono state consegnate ad honorem all’ex professionista varesino Francesco Prina e al grande Giorgio Albani che, commossi, hanno accettato il riconoscimento.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Ottobre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.