Ornavasso fa lo sgambetto a Busto Arsizio

Unendo Yamamay seconda a Castelletto Ticino nel trofeo "6 nel Cuore" dedicato a Giulia Albini: dopo il netto 3-0 su Novara le biancorosse si inchinano alle padrone di casa. Garzaro out, Arrighetti in serata no

Niente bis per la Unendo Yamamay: la squadra bustocca non riesce a ripetere il successo del Bellomo nel trofeo “6 nel Cuore”, organizzato dalla Pallavolo Ornavasso a Castelletto Ticino per commemorare la palleggiatrice Giulia Albini. Ad aggiudicarsi il triangolare sono proprio le padrone di casa della Openjobnmetis, che si impongono per 2-1 sulle bustocche dopo che entrambe avevano piegato in tre set Novara: un successo meritato per le “api”, che confermano la buona impressione destata a Castellanza. La Yama (foto di Gabriele Alemani per volleybusto.com) invece soffre oltremisura la battuta e il muro avversari e, malgrado l’ottima prestazione di Marcon, sconta la serata no di alcune delle protagoniste: Wolosz è decisamente meno brillante della sua prima apparizione, più nelle scelte che nell’esecuzione, mentre tra Arrighetti e Diomede la centrale della nazionale sembra la giallonera. Nessun allarme, anche perché la squadra di Parisi si è presentata all’appuntamento ulteriormente rimaneggiata rispetto al consueto (mancava anche Garzaro); dato che però le due squadre si ritroveranno in campionato tra meno di un mese, è meglio segnarsi sul taccuino – e del resto già si sapeva – che Loda, Ikic e compagne non sono avversarie da prendere sottogamba. Male invece Novara, autrice di un numero esorbitante di errori: alla squadra di Colombo, al di là dell’assenza di Lombardo, sembra mancare un po’ di peso in posto 4. A margine, un’ottima notizia per Busto Arsizio è il fatto che Serena Ortolani abbia svolto regolarmente il riscaldamento delle due partite, con tanto di attacchi (non troppo forzati): tutto lascia pensare che sarà possibile rivederla in campo prima di quanto preventivato.
Da sottolineare l’atmosfera molto particolare in tribuna: le tre tifoserie siedono affiancate in tribuna e mostrano uno striscione in cui si uniscono tre cuori, con i colori delle rispettive squadre e il numero 6: “Non importa il colore, siamo qui in tuo onore, per te un unico cuore”. L’abbraccio finale e i cori per Giulia Albini chiudono nel modo migliore la giornata.

LE PARTITE – Si comincia con la sfida tra Busto e Novara: non c’è l’ex Lombardo per problemi di tesseramento, e allora Colombo schiera l’ex castellanzese Manfredini in diagonale con capitan Rosso. Dall’altra parte Parisi conferma la formazione del Bellomo, con l’unica variante di Michel al posto di Garzaro, neppure in panchina per un fastidio alla schiena.

La gara è preceduta da un lungo applauso per Giulia Albini e da un minuto di silenzio in onore delle vittime di Lampedusa. Avvio con tanti errori da una parte e dall’altra, poi il primo set trova due protagoniste inaspettate: Michel piazza tre punti per il 10-8, Angelina colpisce in attacco e va al servizio per la fuga che porta la Yama addirittura sul 19-10. Novara è in difficoltà e sbaglia anche 4 battute di fila consegnando il parziale alle bustocche (25-15). Il secondo set si apre in equilibrio, ma ancora una volta sono gli ace di Angelina a sparigliare le carte (13-10); Buijs colpisce due volte da seconda linea per il 17-12, Wolosz piazza un altro servizio vincente, ma Manfredini risponde con la stessa moneta inducendo Parisi al time out sul 20-17. Novara non molla (22-20), Arrighetti però si procura tre set point e Marcon trasforma il secondo. Parisi allora inserisce Petrucci in palleggio, ma la sostanza non cambia: sempre Angelina in battuta sblocca il terzo set (5-1). Marcon sembra mettere in ghiaccio il set sul 10-4, Novara invece rimonta fino al 12-11 con Rosso e Milos, ma senza problemi Arrighetti chiude.

Nel secondo incontro Novara rivoluziona la formazione schierando Moller, Harms, Casillo e Alberti. La mossa sembra pagare e la Igor vola addirittura sull’1-6, ma dal 3-10 Ornavasso recupera fino al 14-14 con la scatenata Muresan, e poi ribalta la situazione con Moneta (20-18) chiudendo 25-19. Nel secondo set, con Baradel e Loda in campo, è Novara a inseguire dal 9-4 al 13-13; dal 17-17 in poi, però, la squadra di Colombo non ne azzecca più una e le giallonere, trascinate da Loda, mettono a segno un parziale decisivo di 8-2. Neppure nel terzo, platonico set Novara riesce a sbloccarsi: si arriva in parità fino al 12-12 ma a quel punto Tasca decide a favore delle padrone di casa.

La sfida decisiva è quindi tra Busto e Ornavasso. Formazione obbligata per Parisi, mentre tra le “api” c’è Loda nel sestetto titolare. La squadra piemontese inizia bene (1-3) e con due muri consecutivi di Muresan su Michel si porta avanti 7-10. La Yama fatica in attacco e subisce anche il muro del 10-15; un ace di Ikic aumenta il divario (13-18) e Loda s’inventa una magia per il 16-20. Dentro Petrucci per Wolosz, Busto si riavvicina con un muro di Buijs (19-21) ma poi pasticcia e concede il definitivo break del 20-25. Ikic prova a far scappare la Openjobmetis anche nel secondo set (5-7); le biancorosse questa volta restano in scia e piazzano a loro volta un minibreak con Marcon per il 14-12. Un errore di Loda consegna il 17-14, ma Ornavasso rimane a contatto e mette la freccia con Ikic (20-21). Volata finale: si arriva al 23-23 ed è Marcon a chiudere con due punti consecutivi. Si va al tie break e l’inizio è equilibrato, ma con Marcon ancora trascinatrice: una doppietta per il 6-5 e un’altra a cavallo del cambio di campo per il 9-6. Poi arrivano però tre muri consecutivi a ristabilire la parità e il testa a testa continua (10-10). Ornavasso mette la testa avanti sull’11-12, Buijs spedisce fuori l’attacco del 12-14 e Ikic trova il pallone della vittoria giallonera.

Unendo Yamamay Busto Arsizio-Igor Gorgonzola Novara 3-0 (25-15, 25-22, 15-11)
Busto A.: Ortolani ne, Degradi ne, Michel 9, Leonardi (L), Marcon 5, Mingardi ne, Spirito, Angelina 7, Buijs 10, Arrighetti 4, Wolosz 2, Petrucci. All. Parisi.
Novara: Casillo ne, Paris (L), Rosso 8, Tokarska 8, Kim, Harms ne, Manfredini 5, Milos 5, Vanzurova 9, Alberti (L) ne, Mollers ne. All. Colombo.
Arbitri: Goitre e Balboni.
Note: Spettatori 1200. Busto: battute vincenti 5, battute sbagliate 4, attacco 37%, ricezione 68%-43%, muri 6, errori 10. Novara: battute vincenti 3, battute sbagliate 14, attacco 38%, ricezione 65%-35%, muri 2, errori 27.

Openjobmetis Ornavasso-Igor Gorgonzola Novara 3-0 (25-19, 25-19, 15-12)
Ornavasso: Cogliandro 1, Baradel 1, Pisani ne, Moneta 11, Senkova ne, Ghilardi (L), Diomede 1, Ikic 1, Tasca 6, Muresan 12, Signorile, Gloder (L), Loda 7. All. Bellano.
Novara: Casillo 2, Paris (L) ne, Rosso 8, Tokarska 9, Kim ne, Harms 6, Manfredini 3, Milos ne, Vanzurova 6, Alberti (L), Mollers 3. All. Colombo.
Arbitri: Balboni e Genna.
Note: Spettatori 1200. Ornavasso: battute vincenti 3, battute sbagliate 8, attacco 42%, ricezione 25%-20%, muri 6, errori 13. Novara: battute vincenti 5, battute sbagliate 12, attacco 30%, ricezione 49%-29%, muri 4, errori 25.

Unendo Yamamay Busto Arsizio-Openjobmetis Ornavasso 1-2 (20-25, 25-23, 12-15)
Busto A.: Ortolani ne, Degradi, Michel 6, Leonardi (L), Marcon 16, Mingardi ne, Spirito, Angelina 5, Buijs 8, Arrighetti 8, Wolosz 1, Petrucci ne. All. Parisi.
Ornavasso: Cogliandro, Baradel ne, Pisani ne, Moneta, Senkova ne, Ghilardi (L), Diomede 11, Ikic 15, Tasca 6, Muresan 7, Signorile 2, Gloder (L), Loda 10. All. Bellano.
Arbitri: Genna e Goitre.
Note: Spettatori 1200. Busto: battute vincenti 0, battute sbagliate 5, attacco 38%, ricezione 66%-39%, muri 3, errori 13. Ornavasso: battute vincenti 2, battute sbagliate 6, attacco 37%, ricezione 66%-38%, muri 10, errori 13.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 05 Ottobre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.