Saronno ritrova subito il sorriso

I biancoblu tornano alla vittoria contro Cantù e riagganciano Chieri al secondo posto. In serie C tre punti d’oro per la William contro Cividate, Gallarate e Sumirago si complicano la vita ma festeggiano al tie break

Meglio di così non poteva davvero andare il weekend di Saronno: i biancoblu vincono in tre set la sfida casalinga con Cantù, neutralizzando un’assenza potenzialmente pesante come quella di Ravasi, ma soprattutto approfittano del duplice passo falso di Chieri (solo 3-2 con i Diavoli) e Alba (sconfitta al tie break a Santhià) per affiancare i torinesi al secondo posto in classifica e risalire a meno 4 dalla vetta. Le prossime due trasferte sui campi di Bollate e Forza e Coraggio saranno determinanti per l’esito della stagione. In serie C arrivano tre punti d’oro per la William Varese, che davanti al suo pubblico supera Cividate per 3-1 ed esce dalla zona retrocessione per la prima volta dall’inizio dei playout. Intanto Gallarate e Sumirago fanno altri due passi verso la salvezza, pur complicandosi oltremodo la vita contro Segrate e Bollate: clamorosa in particolare la partita di Gallarate, in cui i padroni di casa perdono il quarto set “a tavolino” a causa dell’espulsione di Leoni, salvo poi imporsi al tie break.

Pallavolo Saronno-Libertas Cantù 3-0 (25-19, 25-21, 25-15) – La marcia di Saronno verso i playoff continua senza problemi contro Cantù, benché i biancoblu debbano fare i conti con l’indisponibilità di Ravasi, fermato dall’influenza e sostituito da Chiofalo. Fuori causa, dall’altra parte della rete, anche l’ex di turno Gerbella. Le intenzioni dei saronnesi, comunque, si comprendono subito dal 4-1 iniziale, e dopo il 6-3 di Ballerio è Vecchiato a infilare due muri consecutivi che “stendono” Valori per l’11-5. Cantù non trova contromisure e arriva l’allungo sulla battuta di Cafulli per il 17-10; Saronno conduce senza ostacoli (21-17) e chiude 25-19 con un muro di Vecchiato e un attacco di Cafulli. Nel secondo set arriva la reazione della Cassa Rurale firmata da Laneri e Maino, che mettono a segno il 2-4; Rolfi a muro ribalta il risultato su 7-5, ma il turno di servizio di Valori riporta il punteggio in parità sull’11-11. Ancora una volta Vecchiato fa la differenza a muro per il 15-12, e Saronno ne approfitta per allungare fino al 19-14; Cantù si affida nuovamente al servizio per tentare la rimonta, e arriva a un passo da completarla sul 21-20. Dopo il time out chiamato da Volpicella, i padroni di casa si riorganizzano e con due attacchi di Ballerio piazzano il break decisivo, completato da Cafulli per il 25-21. La partita non ha più storia e il terzo set si apre con un eloquente poker di Ballerio per l’8-2; Cafulli tiene testa al compagno di squadra firmando il 12-5 e anche Vecchiato non è da meno (16-8). Gli ospiti non riescono più a reagire e i biancoblu veleggiano tranquillamente verso il 25-15 finale.
Gianni Volpicella elogia la prestazione dei suoi: “Era fondamentale reagire subito alla sconfitta di Alba e l’atteggiamento dei ragazzi è stato molto positivo: non ci siamo fatti scoraggiare dall’assenza di Ravasi e nemmeno da qualche difficoltà patita in ricezione. Ora ci aspetta l’insidioso derby con Bollate, e sarà importante affrontarlo con la giusta determinazione per continuare a inseguire l’obiettivo playoff”.
SARONNO: Chiofalo 1, Cafulli 15, Rolfi 7, Buratti 6, Ballerio 11, Vecchiato 14, Verga (L), Pizzolon. N.e. Ravasi, Pezzoni, Monni, Belotti, Zollino (L). All. Volpicella.

B2 Maschile Girone A – Classifica: Alba 51; Chieri, SARONNO 47; Forza e Coraggio 44; Bollate 37; Diavoli Rosa, Santhià 35; San Giuliano 32; Cuneo 28; Milano 25; Cantù 18; Gonzaga 17; Biella 15; PMT Torino 10.

C MASCHILE – Quello che conta alla fine è la vittoria, e la Pallavolo Gallarate la porta a casa: 3-2 su Segrate (19-25, 25-22, 25-22, 24-26, 15-11) e traguardo salvezza sempre più vicino. Ma la squadra di Noschese, già nota per un rapporto “difficile” con gli arbitri, questa volta batte tutti i record infilandosi nei meandri più oscuri del regolamento del volley: sul 24-21 del quarto set, con i giocatori ormai a un passo dalla doccia, Pietro Leoni viene espulso dopo un battibecco dopo l’allenatore avversario. Gallarate però ha già effettuato tutti i cambi possibili e l’opposto non può essere sostituito: di conseguenza la formazione di casa, come da normativa, viene dichiarata “incompleta” e Segrate si aggiudica il set per 24-26! Un episodio ai limiti dell’incredibile, che però non impedisce ai gallaratesi di chiudere la partita sul 15-11 al tie break: tutto è bene quel che finisce bene. Intanto la Risvegli Emotion Village Sumirago, fresca di eliminazione dalla Coppa Lombardia, rischia il pasticcio casalingo contro l’ultima in classifica: Bollate va avanti 1-2, poi la squadra di Rossi si risveglia e domina gli ultimi due set, chiudendo agevolmente sul 3-2 (25-21, 21-25, 17-25, 25-17, 15-9). La Sarval William Varese mastica amaro per il punticino guadagnato dai diretti rivali, ma il bottino pieno se lo va a prendere da sola: il 3-1 ottenuto contro Cividate (26-24, 25-20, 23-25, 25-16) è un risultato di inestimabile valore, perché consente ai varesini di portarsi a quota 9 in classifica lasciandosi alle spalle Milano e Bollate. I milanesi a loro volta sono reduci da un’impresa ad Abbiategrasso (2-3) e il distacco di un solo punto tra le due squadre rende ancor più decisivo il faccia a faccia in programma proprio nel prossimo turno, sabato 5 aprile a Brugherio (ore 17). Alle 18 toccherà a Sumirago scendere in campo a Remedello, mentre Gallarate prolungherà il suo filotto di partite casalinghe ospitando alle 20.30 l’Excel Olimpia Bergamo.

Girone G – Classifica: Scanzorosciate 25; Asola 24; Bulciago 18; GALLARATE 16; Segrate* 13; Excel Bergamo 8; Merate* 6; Ardor Bollate 3.
Girone H – Classifica: SUMIRAGO 21; Abbiategrasso, Remedello* 16; Cividate 14; WILLIAM 9; Milano 8; Bollate 7.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 31 Marzo 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.