Condannato a Bolzano e arrestato a Samarate, era fuggito dopo la condanna

Un cinquantenne che doveva scontare un anno per rapina, violenza e oltraggio a pubblico ufficiale è stato rintracciato dai carabinieri del Nucleo Operativo di Busto Arsizio

La scorsa notte i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Busto Arsizio, durante lo svolgimento di un regolare servizio di pattuglia, hanno rintracciato e tratto in arresto un latitante ricercato su tutto il territorio nazionale. L’uomo, un 50enne di nazionalità lituana, in Italia senza fissa dimora, nel 2013 è stato condannato dal Tribunale di Bolzano ad una pena di oltre un anno di reclusione da scontare per i reati di rapina, violenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale. Dopo la sentenza di condanna, però, lo straniero si è dato alla fuga rendendosi, a tutti gli effetti, latitante. La sua fuga, tuttavia, è terminata a Samarate dove i Carabinieri di Busto Arsizio, intervenuti per sedare una lite nella quale il ricercato è rimasto coinvolto, lo hanno immediatamente riconosciuto e tratto in arresto. Quest’ultimo, al termine delle formalità di rito, d’intesa con il Sostituto Procuratore della Repubblica di turno presso il Tribunale di Busto Arsizio, dott. Pasquale Addesso, è stato successivamente associato presso la locale Casa Circondariale a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 26 Maggio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.