Maroni: “Per la Lombardia un inno condiviso da tutti”

Il presidente: "Motivo rock come la nostra regione". Il testo è scritto da Mogol e musicato da Mario Lavezzi

roberto maroni apertura"Anche la Lombardia è rock". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni,
confermando la sua "responsabilità" per la definitiva stesura dell’Inno della Lombardia in chiave più rock, che oggi è stato fatto ascoltare in anteprima nell’Aula del Consiglio regionale.

OPERA CHE RIMANE – Il motivo, scritto da Mogol e musicato da Mario Lavezzi, secondo il governatore, "è di quelli che rimangono in testa, con una bella musica orecchiabile e un testo splendido". "Ora – ha aggiunto – il giudizio spetta ai cittadini lombardi. Quella di oggi è solo un’anteprima, alla quale seguirà, se verrà approvato, la presentazione ufficiale, magari in occasione della Festa della Lombardia il 29 maggio".

COINVOLGIMENTO MUSICISTI LOMBARDI – In occasione dell’ultima tappa del ‘Lombardia Expo tour’ di Varese, in programma per marzo, ha informato Maroni, "vorremmo arrivare con un’altra anteprima, che coinvolga i musicisti e i cantanti lombardi".
"Vogliamo – ha specificato – un inno condiviso, che sia davvero di tutti".

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Dicembre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.