“Imperdonabile l’assenza alla giornata per l’Arcisate-Stabio”

arcisate stabio

«Imperdonabile mancanza». Così Legambiente Ceresio definisce l’assenza di sindaci e altre figure istituzionali all’evento in occasione della Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate, che la stessa Legambiente aveva proposto in Valceresio come giornata di mobilitazione per il completamento del cantiere della cosiddetta “Arcisate-Stabio” (ferrovia Varese-Mendrisio). Legambiente si rivolge al Presidente della Provincia di Varese Gunnar Vincenzi, al Presidente della Comunità Montana del Piambello De Medio, all’Assessore Regionale alle Infrastrutture e Trasporti Sorte, nonchè ai sindaci di Varese, Besano, Brusimpiano, Cantello, Clivio, Cremenaga, Cuasso al Monte, Lavena Ponte Tresa e Viggiù.
Riceviamo e pubblichiamo

Egregi Presidenti, stimabili Sindaci,
non sarà sfuggita alla vostra attenzione la rilevanza che gli organi locali di Stampa e di telecomunicazione hanno riservato alla manifestazione organizzata l’8 marzo u.s. dal Circolo Legambiente Valceresio – onlus – in concomitanza con la 8° Giornata Nazionale delle Ferrovie dimenticate, da noi dedicata alla ferrovia della Valceresio, eterna incompiuta e in perenne attesa di manutenzione e riapertura nel suo tratto dismesso.

L’importanza di questo asse infrastrutturale per la viabilità e lo sviluppo economico della nostra Valle è talmente lampante che non offenderemo la vostra intelligenza tentando di sottolinearla per l’ennesima volta, dopo le innumerevoli azioni di denuncia, protesta e rivendicazione da noi portate avanti in questi anni con il supporto di pochi fra i sindaci della Valceresio e nella frequente indifferenza che le nostre rimostranze suscitano negli Enti provinciali e regionali.
Dopo le estemporanee inaugurazioni, le passerelle pre elettorali con promesse e rassicurazioni, prontamente smentite e disattese, la giornata delle Ferrovie Fantasma, a cui siete stati TUTTI invitati singolarmente con comunicazione certificata avente valore di raccomandata, poteva essere l’occasione di dimostrare interesse e vicinanza alla cittadinanza dei paesi devastati dai cantieri abbandonati, privati di un collegamento ferroviario con il capoluogo e di un servizio efficiente, degno del secolo in cui viviamo.

Ci saremmo aspettati unanime sostegno e partecipazione, non tanto alla nostra iniziativa, quanto un avallo all’azione continua e solitaria di quei sindaci, da Arcisate a Induno, da Porto Ceresio a Bisuschio, che da anni cercano inutilmente di smuovere le acque dello stagno nel quale sono precipitate le vicende ben note della tratta Arcisate – Stabio e Varese – Porto Ceresio.

Questa occasione è stata forse sottovalutata, forse volutamente ignorata o inconsciamente cancellata dalle vostre agende, lasciando che la voce di Legambiente Valceresio fosse la sola a levarsi a sostegno delle giuste lagnanze dei cittadini e delle preoccupate considerazioni dei sindaci presenti: Pierobon per Arcisate, Resteghini per Bisuschio, Cavallin per Induno Olona, e, per Porto Ceresio il delegato Domenico Carcillo.

Riteniamo imperdonabile la vostra assenza senza neppure una breve comunicazione di condivisione o la mancata presenza di un delegato. Reputiamo, inoltre, assolutamente doveroso informare la cittadinanza circa la latitanza di quelle Istituzioni che hanno il dovere di essere in primo piano, se si vuole portare a compimento la ferrovia, e non solo come pretesto per cerimonie ufficiali e campagne politico elettorali. Quanto sopra al solo scopo di invitarvi ad agire, nell’immediato futuro con una corale ed univoca voce di cittadini ed Istituzioni, ad ogni livello.
Il Presidente
Sergio Franzosi

Roberto Morandi
roberto.morandi@varesenews.it

Fare giornalismo vuol dire raccontare i fatti, avere il coraggio di interpretarli, a volte anche cercare nel passato le radici di ciò che viviamo. È quello che provo a fare a VareseNews.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Marzo 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.