Ferrero risarcirà Livingston

Il legale della curatela fallimentare di Livingston annuncia in aula che er Viperetta, attuale patron della Sampdoria, è intenzionato a risarcire una parte del buco da 41 milioni di euro

tribunale busto arsizio

Massimo Ferrero, attuale patron della Sampdoria, si dice pronto a risarcire la curatela fallimentare di Livingston. Colpo di scena in aula questa mattina, giovedì, durante l’udienza preliminare del processo per il crac della compagnia aerea avvenuto nel 2011 (poi salvata l’anno successivo da Riccardo Toto e ora nuovamente in fallimento, ndr). L’avvocato di parte civile Silvia Castellani, in accordo con i difensori di Ferrero, ha annunciato la disponibilità da parte dell’imprenditore romano a transare una cifra a favore del curatore fallimentare: «Al momento non possiamo dire quanto Ferrero è disposto a risarcire» – ha detto Castellani a margine dell’udienza.

Il Gup Luca Labianca ha, dunque, rinviato nuovamente la decisione sia sui patteggiamenti che sulle restanti posizioni al prossimo 11 giugno, nove in tutto le posizioni da definire: nella vicenda sono coinvolti, oltre a Ferrero, Giovanni Sebastiani, Giancarlo Celani, Domenico Silvestri, Pellegrino D’Aquino, Bruno Colombo per i reati di bancarotta fraudolenta e Massimo Cassano, Rocco Palmisano e Angelo Valia per omesso controllo. La mossa del “viperetta” dovrebbe sgombrare il campo da ogni dubbio sul patteggiamento a 22 mesi di recusione proposto e già accettato dall’accusa.

 

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Aprile 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.