Crack Livingston, chiuse le indagini

Notificato il provvedimento ai 12 indagati per il fallimento della compagnia aerea risalente al 2010

Sono state chiuse nei giorni scorsi le indagini sul crack della compagnia aerea Livingston con la notifica del provedimento ai 12 indagati, praticamente l’intero board della vecchia compagnia aerea quando a gestirla era Massimo Ferrero, l’imprenditore del mondo del cinema proprietario di una casa cinematografica e di diverse sale a Roma. Le perquisizioni eseguite dalla Guardia di Finanza nel settembre del 2011 hanno cristallizzato le indagini eseguite dal sostituto procuratore di Busto Arsizio Pasquale Addesso il quale ha ricostruito i flussi anomali di danaro dalle casse della Livingston verso altre società, in particolare hanno destato sospetto quelle eseguite nei confronti di alcune realtà riconducibili allo stesso Ferrero.

Indagati risultano anche i fratelli Colombo della Viaggi del Ventaglio e l’operazione di compravendita della società di trasporto aereo eseguita con una compensazione tra i debiti che la società di viaggi aveva nei confronti della compagnia aerea per una cifra che si aggira attorno ai 44 milioni di euro. Ora la notifica della conclusione delle indagini è stata inoltrata ai legali degli indagati i quali avaranno 20 giorni di tempo per presentare ulteriore documentazione prima della decisione del gip sul rinvio a giudizio. Nel frattempo la compagnia aerea è tornata a volare con una nuova proprietà, da marzo.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Settembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.