Dopo l’esondazione di giugno, Pro Civ e Guardie Ecologiche risistemano il versante

Il Comune ha fatto intervenire un'impresa per i primi lavori, l'associazionismo ha completato l'intervento nella giornata di domenica

campo dei fiori protezione civile guardie ecologiche e volontarie

Mattinata di lavoro, nei boschi del Campo dei Fiori, per i volontari della Protezione Civile Intercomunale Barasso Casciago Comerio e Luvinate e per le Guardie Ecologiche Volontarie del Parco Campo dei Fiori.

Galleria fotografica

ProCiv e Guardie Ecologiche al lavoro al Campo dei Fiori 4 di 7

Dopo infatti l’esondazione che aveva colpito Luvinate martedì 16 giugno 2015, con un vero e proprio fiume che dalle montagne era sceso attraverso via Panera fino al centro del paese portando enormi quantità di massi, terra ed alberi, il Comune di Luvinate e l’Ente Parco Campo dei Fiori, attraverso una serie di sopralluoghi, avevano subito individuato una serie di azioni urgenti finalizzate alla messa in sicurezza ed alla pulizia dei reticoli idrici che – a causa della pioggia abbondante – non erano riusciti a contenere l’acqua, provocando vere e proprie esondazioni. Per l’immediata pulizia del paese, realizzata in tre giorni, il Comune aveva speso circa 10.000 €.

Già nei giorni scorsi una ditta specializzata era intervenuta con un mezzo pesante per i primi interventi di manutenzione urgenti al fine di prevenire ulteriori danni. Questa mattina è stata invece la volta dei volontari che – con la consueta buona volontà – hanno operato lungo i reticoli idrici per pulire, sistemare, creare barriere naturali, eliminare eventuali tappi lungo i percorsi creati negli anni attraverso l’accumulo di alberi e detriti.

Nelle prossime settimane un ulteriore intervento è atteso lungo il reticolo idrico maggiore, quello che passa dalla Val da Runch ed affianca il vecchio Circolo del paese prima di immettersi nel Tinella. In questo senso il Comune ha già provveduto ad inviare le necessarie domande allo Ster di Varese di Regione Lombardia, ente competente su tali percorsi.

«Le attività di prevenzione devono diventare sempre più azioni prioritarie per le nostre comunità» sottolinea il Sindaco Alessandro Boriani. «La mancata pulizia dei boschi che prima era normale per i nostri nonni, con in più il ripetersi di eventi piovosi di straordinaria intensità, può provocare eventi prima mai verificatisi. Ringrazio per questo  i volontari della nostra Protezione Civile, i funzionari e i volontari del Parco e gli uffici dello Ster di Varese con cui stiamo dialogando in questi giorni, per cercare di dare il nostro contributo positivo anche su questa vicenda».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 12 Luglio 2015
Leggi i commenti

Galleria fotografica

ProCiv e Guardie Ecologiche al lavoro al Campo dei Fiori 4 di 7

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.