La nuova casa dell’acqua

Sabato inaugurazione della struttura ai Premaggi. Il sindaco: "Una scelta per ridurre rifiuti e inquinamento"

germignaga

Tesserina, bottiglia in vetro (ma anche in plastica va bene) e tanta tanta acqua come la si preferisce.

Sabato 20 febbraio, alle ore 10.30, verrà inaugurata la Casa dell’Acqua realizzata dall’Amministrazione comunale in collaborazione con l’Azienda LE VIE PURE S.R.L. di Biella.

L’intervento si inserisce all’interno di un più ampio progetto di riqualificazione di un’area pubblica compresa tra le vie Verdi e Donizetti, che ha permesso di creare un’ampia zona di parcheggio, volta a servire la zona residenziale di via Donizetti e ad alleggerire via Verdi dalle auto degli utenti delle attività commerciali presenti.

La struttura della Casa dell’Acqua, tecnologicamente avanzata, è in grado di erogare acqua opportunamente microfiltrata e refrigerata, sia liscia che gassata, ad un costo di soli 6 centesimi al litro. L’impianto di erogazione dell’acqua sarà in funzione 24 ore su 24 per 365 giorni l’anno, garantendo così ai cittadini germignaghesi, ed a tutti coloro che ne volessero usufruire, la massima opportunità di utilizzo.

Per accedere al servizio è necessario acquistare una tessera magnetica: le prime carte saranno vendute il giorno dell’inaugurazione presso la struttura, ad un costo di 10 euro comprensivi di 100 litri d’acqua. Successivamente, sarà possibile acquistare le tessere e ricaricare il credito presso il negozio “Tiziano Style” di via Stehli 46, che ha stipulato un accordo con l’azienda erogatrice del servizio.

La tessera non ha scadenza ed è di facile utilizzo: basta infatti introdurla nell’apposita fessura della casa dell’acqua per potersi rifornire dell’acqua necessaria; vengono nel contempo visualizzati il numero dell’utenza (per motivi di privacy non appare il nome) e i litri di acqua disponibili.

“Siamo soddisfatti per questo nuovo importante risultato che consegue la nostra amministrazione” – dichiara il sindaco Marco Fazio – “la realizzazione del programma prosegue secondo le linee previste, in un’ottica di vicinanza ai cittadini e di attenzione all’ambiente. Grazie alla Casa dell’Acqua contiamo di ridurre la produzione di rifiuti, garantendo nel contempo un’acqua di qualità. Non dimenticherei, però, l’importanza del complessivo progetto di riqualificazione: sappiamo che i cittadini hanno dovuto attendere un po’ più del previsto, ma volevamo un intervento significativo e di qualità. Ecco dunque che l’impiantistica è collocata all’interno di una struttura in legno con tetto che potrà fungere anche da luogo di pausa per chi usufruisce della vicina pista ciclabile, e che a fianco della Casa dell’Acqua, grazie anche alla contestuale conclusione di un piano attuativo, abbiamo creato varie decine di parcheggi, con una significativa incidenza sulla viabilità e sulla sicurezza stradale del quartiere dei Premaggi. Voglio ringraziare i colleghi assessori e consiglieri, come pure i tecnici, che hanno lavorato per questo giorno così bello.”

Andrea Camurani
andrea.camurani@varesenews.it

Un giornale è come un amico, non sempre sei tu a sceglierlo ma una volta che c’è ti sarà fedele. Ogni giorno leali verso le idee di tutti, sostenete il nostro lavoro.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Febbraio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.