Malerba non si ritira, siluro a Cherubino

Ci sono due candidati civici sul tavolo del centrodestra e la situazione appare un po' complicata

Stefano Malerba

Il nome di Paolo Cherubino non ha compattato il centrodestra. Stefano Malerba mercoledì prossimo alle 11, ufficializzerà la propria candidatura alle prossime elezioni comunali di Varese durante una conferenza stampa allo spazio Lavit di Varese. Il candidato indicato a novembre da Roberto Maroni come un “civico” di centrodestra non si fa da parte nonostante ieri sia nata la seconda e forse decisiva candidatura civica, proposta da un blitz del deputato Giancarlo Giorgetti, avallata da Matteo Salvini e subito comunicata a tutti gli alleati in attesa di una ratifica ufficiale.

UNA RIUNIONE DECISIVA

Questa sera, giovedì 11 febbraio, è prevista la riunione di coalizione in cui si deve discutere della possibile candidatura di Paolo Cherubino, chirurgo ortopedico di fama. Ma le cose si stanno complicando. Cherubino ha accettato la proposta di Giorgetti e Salvini, ma ha posto come condizione di essere il candidato di tutta la coalizione. Non vuole sgambetti. Lo ha ribadito e non vorrebbe rimanere “scottato” come nel 2013, quando si presentò alle regionale nella lista Maroni, con ottime speranza ma senza riuscire a farsi eleggere.

In realtà per ora è il candidato solo di mezza coalizione: della segreteria federale della Lega, di Fratelli d’Italia, della componente Orizzonte ideale di Forza Italia, di Movimento Libero. La sezione cittadina della Lega non si è espressa, in teoria dovrebbe seguire le indicazioni dei vertici ma i malumori sono assicurati visto che il segretario cittadino Pinti premeva per l’assessore Carlo Piatti. Forza Italia come ha dichiarato il dirigente provinciale Nino Caianiello attende che la proposta di Cherubino candidato sindaco sia portata ufficialmente dalla Lega al tavolo della coalizione.

festeggiamenti venti anni ventennale cherubino clinica ortopedica ospedale circolo

(Il professor Cherubino)

I CONTRARI

I due no politici importanti arrivano dai centristi. Il primo giunge da Raffaele Cattaneo dell’Ncd che oggi ha ufficialmente inviato un tweet a Maroni in cui rivendica il “Modello Lombardia” anche per Varese. Che significa? Che chiede un candidato più condiviso, più maroniano (Malerba) e meno salviniano (Cherubino). Il segretario cittadino Giovanni Chiodi esprime forti perplessità su Cherubino e così anche dal gruppo dei Bavaresi c’è resistenza. Malerba afferma che andrà avanti comunque e convoca persino la conferenza stampa.

di roberto.rotondo@varesenews.it
Pubblicato il 11 febbraio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore