Pro Patria, tifosi in protesta

I tifosi tigrotti, scontenti della situazione, se la prendono con parte della società

Pro Patria Padova - novembre 2015

Per la Pro Patria non è un momento positivo. La retrocessione è a un passo, lo “Speroni” ogni settimana più vuoto e la passione tra squadra e ambiente ai minimi storici.

Parte della tifoseria non è contenta di questa situazione e oggi, sabato 5 marzo, in occasione della gara di campionato contro il Bassano, manifesterà il proprio dissapore, come si legge nel comunicato divulgato, che riportiamo di seguito.

La situazione attuale della Pro Patria impone alla tifoseria una seria presa di posizione nei confronti di quelli che riteniamo siano i colpevoli e i responsabili del disastro sportivo/societario e del conseguente danno di immagine che sta subendo la Pro Patria.

Per questo motivo, a partire dalla partita di sabato 5 marzo contro il Bassano si terranno manifestazioni di civile protesta nei confronti del Presidente e del suo entourage.

Si ribadisce inoltre il PIENO SOSTEGNO nei confronti di chi ha dimostrato vera passione nei confronti della Pro Patria a differenza di chi ha provato che non si è campioni nella vita per diritti acquisiti sul campo.

Invitiamo inoltre i responsabili tecnici ad utilizzare i ragazzi di proprietà Pro Patria, tutelando così i patrimoni della società.

#viaNittieCollovatidallaPro

Firmato

Pro Patria Club, Ultras Pro Patria 1919, Il Tigrotto

Francesco Mazzoleni
francesco.mazzoleni@varesenews.it
Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 05 Marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.