Il primo consiglio alla Liuc fa il pieno di cittadini

Molto partecipata la prima seduta dell'era Cerini. Presidente dell'assise Davide Mazza, nominati i capigruppo e approvate le linee programmatiche. Segnale di distensione da Castellanza al Centro che non vota contro

consiglio comunale castellanza

Pieno di pubblico per il primo consiglio comunale dell’era Cerini a Castellanza. Erano almeno un centinaio, lunedì sera, nel salone all’ingresso dell’università Carlo Cattaneo, luogo scelto dal primo cittadino per questo primo appuntamento con i consiglieri comunali.

Galleria fotografica

Consiglio comunale Castellanza 4 di 19

La sindaca ha prestato giuramento e, dopo l’elezione del presidente del Consiglio Davide Mazza, ha presentato i punti programmatici della sua giunta, ricalcando quello che era il programma elettorale con un particolare accento sulle questioni ambientali, del decoro urbano, della partecipazione e della viabilità (il 29 giugno ci sarà un primo incontro sul nodo del Buon Gesù a cui è invitata a partecipare la cittadinanza, ndr).

Il dibattito sulle linee programmatiche si è acceso solo quando hanno preso la parola Angelo Soragni, che ha ricordato a Partecipiamo di rappresentare una minoranza legittimata a governare, e Marinella Colombo che ha subito messo in chiaro il tipo di opposizione che intende mettere in atto: nessuno sconto alla neosindaca e linea dura sui cavalli di battaglia leghisti, a partire dalla questione rom.

Più morbida la linea scelta da Paolo Colombo di Castellanza al Centro che ha scelto di astenersi come atto i fiducia nei confronti di Mirella Cerini, in attesa di vedere quali saranno le prossime mosse., così come Michele Palazzo.

In questa prima seduta sono stati anche nominati i capigruppo dei vari gruppi (Luigi Croci per Partecipiamo, Angelo Soragni per Lega Nord-Città Libera, Paolo Colombo per Castellanza al Centro, Michele Palazzo per Sognare Insieme Castellanza e Romeo Caputo) e i consiglieri che compongono la commissione elettorale.

A seguire il sindaco ha proposto e ottenuto l’approvazione degli indirizzi per la nomina dei rappresentanti dell’amministrazione in enti e società e l’annullamento in autotutela della delibera che stabiliva le tariffe della Tari, per un ritardato inoltro al Ministero delle Finanze.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 28 giugno 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Consiglio comunale Castellanza 4 di 19

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore