Polemiche di Maroni sui profughi al Plaza

Il presidente Maroni attacca l'amministrazione Galimberti dicendo che ospita i profughi in hotel. Dimentica di dire che la stessa cosa la fece il sindaco Fontana tra il 2011 e il 2013

I profughi lasciano l'Hotel Plaza (inserita in galleria)

Ancora polemiche sui rifugiati a Varese.

 “A Varese, con la nuova amministrazione, i ‘profughi’ arrivano e stanno in hotel #poveraVarese”.

A Varese con la nuova amministrazione targata PD i “profughi” arrivano e stanno in hotel #poveraVarese pic.twitter.com/iqx554nLvk

— Roberto Maroni (@RobertoMaroni_) 30 luglio 2016

Lo ha scritto, sul suo account Twitter, il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, allegando un’immagine che ritrae alcuni immigrati davanti a un albergo della città.

Questo il breve testo del notiziario Lombardia notizie pubblicato il 30 luglio.

Peccato che il presidente Maroni si dimentichi di dire che quello stesso hotel, da tempo dismesso, fu usato tra il 2011 e il 2013 anche dall’amministrazione del sindaco leghista Attilio Fontana.

Varese deve fare la sua parte nell’accoglienza dei profughi e le strutture sono quelle che sono. L’hotel Plaza venne utilizzato senza alcun problema per ospitare per due anni 43 uomini. Ora, dopo esser stata la base logistica per la delegazione ungherese ad Expo, l’hotel torna ad aprire le porte ai rifugiati.

Farsi propaganda sulla vita delle persone è un atteggiamento discutibile sempre. Figurarsi se a farlo è il presidente di una regione come la nostra.

Marco Giovannelli
marco@varesenews.it

La libertà è una condizione essenziale della nostra vita. Non ci può essere libertà senza consapevolezza e per questo l’informazione è fondamentale per ogni comunità.

Pubblicato il 31 Luglio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.