Referendum costituzionale: nasce il comitato Basta un sì

Costituito a Varese il primo comitato dei Giovani Democratici per promuovere il referendum previsto in autunno

andrea calò giovani democratici congresso

La macchina per il Sì al referendum costituzionale previsto l’autunno si è messa in moto anche in provincia di Varese.

Lunedì 11 luglio è stato costituito nella sede del partito Democratico di via Monterosa il primo comitato “Basta un sì” dei Giovani Democratici della città di Varese.

Molti i giovani presenti all’iniziativa, che hanno eletto come coordinatore del comitato Michele Meduri, classe 1993, studente di Storia all’Università Statale di Milano e da poco iscritto all’organizzazione giovanile del PD. La serata è poi proseguita con un ampio dibattito sui punti di forza della riforma e con la pianificazione dei prossimi eventi, tra cui banchetti in città e conferenze su questo tema.

«Sono orgoglioso di poter partecipare attivamente come Presidente dei giovani del comitato del Sì – dice Michele Meduri – e ringrazio i ragazzi dei GD di Varese che mi hanno dato questa opportunità con la loro fiducia e stima. Contribuire per il Sì è come realizzare un sogno, sentirsi parte di un cambiamento storico, rendere possibile ciò che prima era impossibile: cambiare l’Italia. Votare Sì aprirà una nuova fase politica Italiana, più fresca, dinamica, pronta a rispondere in modo efficace alle esigenze dei cittadini in tempi certi e precisi. Sappiamo bene che le riforme politiche sociali non possono essere fermate e sono in continua trasformazione, ma il tempo del cambiamento è ora e invito tutti a partecipare liberamente, coscienti di avere in mano il nostro futuro».

Anche il segretario dei GD e neoeletto consigliere comunale Giacomo Fisco si dice soddisfatto per questo primo importante passo: «Questa riforma è fondamentale per noi giovani perché metterà le basi per un futuro migliore. L’aspetto che più apprezzo della riforma è quello della semplificazione. Un tema molto importante anche nelle amministrazioni locali». Fisco fa sapere che non sarà l’unico comitato di Varese e che coinvolgeranno anche altri ambienti come l’università e le associazioni. Tra le iniziative in programma gli Aperattivi legati ai temi del referendum e i banchetti sul territorio. Lunedì prossimo è prevista la visita di Giuseppe Adamoli coordinatore provinciale dei comitati che spiegherà il referendum nei suoi dettagli.

Chi fosse interessato a partecipare può iscriversi mandando una mail all’indirizzo bastaunsigiovanivarese@gmail.com oppure semplicemente scrivendo alla pagina facebook “Basta un SI – giovani Varese”.

Mariangela Gerletti
mariangela.gerletti@varesenews.it

Giorno dopo giorno con VareseNews ho il privilegio di raccontare insieme ai miei colleghi un territorio che offre bellezza, ingegno e umanità. Insieme a te lo faremo sempre meglio.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 14 Luglio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.