La Spirale e l’arte del tira e molla

La piccola azienda di Vergiate è specializzata nella produzione di componenti indispensabili in decine di applicazioni. Confartigianato vi presenta questi grandi specialisti

Mollificio la spirale

«Oltre a noi poche aziende sono specializzate nel fare questo tipo di molle». Così Emilio Gorla e Luigi Vallese, fondatori del “Mollificio la Spirale di Vergiate, riassumono parte del loro lavoro: la produzione di molle a nastro. Belle da vedere quanto richieste dal mercato, questi componenti sono impiegati nel riavvolgimento di cavi, tubi e fili. Siamo andati a conoscere i fondatori di questa piccola azienda.

Galleria fotografica

Mollificio la spirale 4 di 12

Signor Vallese, partiamo da lei. Come siete arrivati a questo grado di specializzazione nella produzione di molle a nastro?
«Prima di aprire qui a Vergiate, Emilio (Gorla ndr.) ed io abbiamo lavorato 25 anni in un mollificio di primaria importanza nazionale. Sempre qui in provincia di Varese. Gorla era capofficina ed io caporeparto. Quando l’azienda è andata in crisi, abbiamo deciso di metterci in proprio e scommettere solo sulle molle a nastro. La produzione di questo tipo di molle non era molto diffusa in Italia, così fin da subito abbiamo iniziato a lavorare con imprese ed industrie che avevano necessità di questo componente».

Dunque in che prodotti ritroviamo le vostre molle?
«Per quanto riguarda le molle lavoriamo principalmente su disegno del cliente. Nello specifico lavoriamo per imprese che necessitano delle nostre molle per richiamare un cavo, per esempio dell’aria compressa piuttosto che di una tapparella – e che nella maggior parte dei casi esportano».
Siete molto gelosi del vostro saper fare. Perché tutta questa riservatezza? 
«Tutti i macchinari che impieghiamo per la costruzione delle molle sono stati realizzati internamente. Noi esprimiamo le specifiche per la progettazione e la costruzione di macchine speciali in grado di tagliare, ricuocere, ed avvolgere molle di qualsiasi tipo. È chiaro che siamo riservati per un motivo di concorrenza».

Signor Gorla, dunque è questa la vostra forza: competenza e riservatezza…
«Diciamo che da una parte il nostro know-how ci consente di realizzare molle con uno spessore e una larghezza che va dai 3mm x 0,2mm ai 60mm x 2,5mm. Dall’altra la capacità di produrre piccole serie di prodotto, fino ad arrivare anche a migliaia di molle al mese. La nostra produzione, che comprende anche tranciatura di piccola minuteria metallica, è dunque molto flessibile. Se arriva un cliente che sta ideando un componente che richiede una molla a spirale, senza aver ancora il progetto, noi siamo in grado di fornire una consulenza sul dimensionamento della molla».

Quindi partecipate attivamente alla realizzazione del prodotto che vi viene affidato dal cliente?
«Certo. Quando il cliente ha la necessità di realizzare una molla che non esiste sul mercato, o ancora non sa come realizzare un meccanismo, noi offriamo un servizio completo di consulenza e produzione».

Oggi chi sono i vostri competitors?
«Le aziende specializzate in questo tipo di molle sono per lo più straniere e normalmente di grosse dimensioni. La nostra azienda intende competere con la flessibilità produttiva (ad esempio piccoli lotti, rapidità nelle campionature e consegne) che è in grado di offrire grazie alla sua dimensione contenuta».

Quali sono i vostri obbiettivi per il futuro?
«Potenziare la produzione di molle ad alte prestazioni (contravvolte), perfezionando il recente investimento nella linea di produzione dedicata, avere presto un nuovo spazio più ampio, ed espandere il fatturato anche all’estero».

Un programma ambizioso. Come farete ad attuarlo?
«Già da diversi anni Renato Gorla, mio figlio, che cura la parte amministrativa e commerciale e Matteo Vallese, il figlio di Luigi che segue la parte produttiva, stanno riorganizzando la strategia aziendale per cercare di raggiungere questi obbiettivi».

Che rapporto avete con i vostri fornitori – li considerate partner, avete una rete d’imprese – e con il territorio su cui lavorate?

«Con i nostri fornitori abbiamo ottimi rapporti, siamo puntuali nei pagamenti e questo è il motivo per cui godiamo di ottima reputazione.
 È chiaro che di contro pretendiamo un livello di servizio e di qualità coerente con la nostra flessibilità ed il nostro standard produttivo. Per quel che riguarda Vergiate, operiamo in un contesto favorevole e non possiamo lamentarci».

Ultima domanda: come giudicate l’azione del governo a favore delle imprese (Jobs Act, super ammortamento, Sabatini ter, Patent Box)?

«Le dico solo questo, lavorare 12 mesi per versarne sei/sette in tasse è un suicidio. L’unico modo per consentire alle imprese di investire, è diminuire l’imposizione fiscale».

______________________________

Mollificio La Spirale

Via Gramsci, 29
Vergiate

tel/fax 0331 964115
info@mollificio.it
www.mollificiolaspirale.it


LO SPECIALE L’IMPRESA DELLE MERAVIGLIE 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 05 Agosto 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Mollificio la spirale 4 di 12

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.