Il gusto tra Arredo e Design

La storica attività di via Magenta a Varese apre le sue porte a Confartigianato Varese per raccontare il suo saper fare. Una storia fatta di passione e gusto per le cose

Come si costruisce un ambiente su misura? E quali arredi, che materiali, che soluzioni architettoniche si adattano meglio alle mie esigenze? A queste (e molte altre) domande risponde da anni Arredo Design, una vera istituzione a Varese in fatto di design, finiture e personalizzazione degli spazi. Per raccontare la storia di questa realtà abbiamo incontrato Marco Cantoni, titolare dell’attività di via Magenta.

Galleria fotografica

L'impresa delle meraviglie: Arredo e Design Varese 4 di 4

Arredo Design due parole che racchiudono la passione di Anna e Angelo Cantoni per questo settore. Marco, può raccontarci qualcosa dei suoi genitori?
«La passione dei miei genitori per il design affonda le sue radici nella Milano degli anni ’60. Mia madre (Anna Cantoni ndr.) lavorava in una grande azienda come progettista di mobili al fianco di Osvaldo Borsani, un guru del design. È in questa ditta che conosce mio padre Angelo, che all’epoca si occupava dell’ufficio commerciale estero. Insieme, coinvolti dall’amico designer Marco Zanuso, decidono di prendere in gestione il punto vendita Elam di Varese, azienda questa che produceva mobili di design e sistemi di arredo progettati proprio dall’architetto Zanuso, il primo ad offrire nel panorama del design un’idea di casa a 360°. Infine nel 1980 iniziano una nuova avventura, inaugurando una loro personale attività: Arredo Design».

Un’avventura che dura ancora oggi, grazie anche alla sua laurea in ingegneria gestionale…
«Prima di entrare in Arredo Design ho lavorato nell’ufficio marketing di un grande gruppo editoriale, e come project manager in un’azienda di stampaggio materie plastiche. Queste esperienze lavorative mi hanno permesso di entrare nell’azienda di famiglia con una visione più ampia del mercato.  Negli anni la nostra attività è diventata una realtà affermata a Varese, un luogo in cui trovare oggetti e pezzi di design che hanno fatto la storia dell’arredamento, sapientemente inseriti in un nuovo concetto di spazio, tagliato “su misura” per le esigenze del cliente finale. Non ci limitiamo ad una proposta di mobili fine a se stessa dunque, ma suggeriamo interventi volti al raggiungimento di quel gusto che si sposi con il mood globale ricercato dal nostro cliente».

Ecco, parliamo di questo. Perché affidarsi ad Arredo Design per arredare casa?
«Il nostro pubblico ci sceglie per due motivi. Il primo è la fidelizzazione ad importanti brand di settore che qui si trovano senza difficoltà. Il secondo è la nostra capacità di progettazione e di organizzazione del lavoro. Tutto ciò che offriamo dall’arredamento all’illuminazione, dalle soluzioni di idrotermosanitaria fino alle lavorazioni in cartongesso, dai divisori in vetro ai pavimenti e rivestimenti, fa parte di una consulenza a 360° studiata con il cliente, dove il dettaglio di personalizzazione assume un’importanza determinante ai fini della scelta. Questo lavoro mira sicuramente a soddisfare le esigenze di un cliente e, cosa più importante, aggiunge valore all’immobile su cui interveniamo».

In che modo?
«Con il cliente si cerca di costruire un rapporto basato su empatia, reciproca fiducia e condivisione di intenti. Cerchiamo di ascoltare con umiltà e cortesia tutti i problemi che ci vengono sottoposti, con l’intento di far emergere i desideri più reconditi che sono talvolta nascosti nel cliente stesso.  Segue poi una laboriosa fase di progettazione in cui possiamo fare stime di fattibilità dal punto di vista della divisione degli spazi, con l’obiettivo di creare ambienti estetici e funzionali allo stesso tempo, dove gli arredi non siano protagonisti, ma siano parte integrante di una scenografia creata ad hoc. Tutte queste valutazioni a progetto vengono poi monetizzate secondo i budget e le capacità di spesa di ogni singolo cliente, ed il preventivo confermato risulta essere sempre rispondente alla spesa finale, senza sorprese spiacevoli per il committente». L'impresa delle meraviglie: Arredo e Design Varese

Offrire questo tipo di consulenza, ha ampliato o ristretto la vostra clientela?  
«L’ha sicuramente ampliata. Oggi il pubblico è già informato grazie alla rete, pertanto è difficile trovare clientela che frequenti il negozio esclusivamente perché attratta da un prodotto specifico, già preconfezionato…. Quello si può trovare a prezzi modici anche nella filiera GDO.  Noi invece vendiamo un concetto di arredamento che comprende svariati aspetti: abbiamo acquisito un gruppo di aziende complementari all’arredo che rispondono al concetto del “chiavi in mano”, offrendo una serie di servizi utili e indispensabili al cliente che desidera beneficiare delle detrazioni fiscali previste dal bonus casa, sia sugli arredi che sulla ristrutturazione degli interni».

Dal suo punto di vista cosa è cambiato in fatto di gusto?
«Secondo me ciò che è cambiato rispetto al passato è la maggior attenzione dei committenti alla rivisitazione della propria “scatola casa”; c’è più interesse nei confronti della tecnologia, grazie alla quale sono stati sviluppati  diversi materiali impiegati nella decorazione degli interni, e nella riqualificazione degli spazi. Noi abbiamo intercettato questa esigenza da tempo, offrendo un coinvolgimento totale in tutte le fasi: dal progetto alla messa in pratica dello stesso».

Per questo motivo vi avvalete di una rete di maestranze fidate?
«Esatto. Abbiamo una rete di artigiani che ci supportano e con cui abbiamo steso degli accordi quadro. Questi partners ci garantiscono una qualità estrema nella ristrutturazione e nelle finiture degli interni, assicurandoci che il costo finale del lavoro rispetti fedelmente il preventivo eseguito all’inizio del progetto».

Operate su diversi territori, non ultimo il Canton Ticino. Per questo vi siete avvalsi della consulenza di Confartigianato per il servizio LIA (Legge sulle imprese artigiane) perché?
«Proprio per non perdere la nostra clientela ticinese che, molto attenta a servizi seri e puntuali, è ormai fidelizzata anche se oltre confine. Dunque, per rimanere competitivi, abbiamo deciso di affidare la pratica agli esperti di Confartigianato. Ora che abbiamo ottenuto tutte le certificazioni richieste, siamo completi sotto ogni punto di vista. »

Arredo Design srl
Via Magenta, 7
21100 Varese
tel. 0332 283990
fax. 0332 240894
info@arredo-design.it
www.arredodesignvarese.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 ottobre 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

L'impresa delle meraviglie: Arredo e Design Varese 4 di 4

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore