Angera e Cittiglio, la Provincia punta sul confronto con i sindaci

Il presidente della Provincia Vincenzi e il suo vice Magrini commentano le novità sui due ospedali e tracciano la loro linea di lavoro

villa recalcati foto

“Dopo le ultime notizie relative alla riorganizzazione degli ospedali decentrati e in particolare di Angera e Cittiglio, cogliamo positivamente l’apertura registrata in questi giorni da Regione Lombardia, dal Governatore Maroni, dall’Assessore Gallera e dai vertici delle ASST”. A dirlo il presidente e il vice presidente della Provincia di Varese, Gunnar Vincenzi e Marco Magrini. Una mozione a tutela dei piccoli ospedali è stata votata all’unanimità nel consiglio provinciale di martedì scorso.

“Il documento presentato in Consiglio – spiegano – ha recepito tutte le istanze del territorio e ha colto il malessere dei cittadini per una decisione che è apparsa più imposta che condivisa. Vorremmo inoltre evidenziare come, a seguito della mozione, si sia delineato un pronto cambio di passo da parte dei vertici sanitari della nostra provincia, i quali hanno subito messo in campo azioni correttive e definito ulteriori valutazioni sulle scelte fatte sia ad Angera sia a Cittiglio”.

Vincenzi e Magrini ringraziano “il Consiglio provinciale, sia i gruppi di maggioranza sia i gruppi di minoranza, per aver compreso la delicatezza del tema trattato e per essere riusciti a pronunciarsi unanimemente proprio nell’interesse dei nostri territori. Così ringraziamo i nostri rappresentanti istituzionali in Consiglio regionale che, al di là dei colori politici, si sono mossi a sostegno delle istanze dei Sindaci e dei cittadini della nostra provincia”.

Rimane aperto, secondo la Provincia, il tema del metodo. “La riorganizzazione degli ospedali e dei servizi sociosanitari non può essere definita e discussa sull’onda dell’emotività. E’ necessario, per questo, un costante dialogo e confronto con Sindaci e Amministratori locali. L’auspicio, e la richiesta, è che, d’ora in avanti, si instauri una proficua e continua collaborazione tra vertici aziendali e Amministrazioni locali, che è l’unica modalità che davvero potrà consentire di dare servizi adeguati ed efficienti a tutti in nostri cittadini, in tutti i nostri territori”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore