Caja è pronto per Cremona: «Niente panico, la squadra è viva»

Il coach della Openjobmetis presenta l’importante gara di lunedì 2 gennaio: «La mia fiducia arriva dall’atteggiamento che hanno i ragazzi in allenamento»

Openjobmetis - Umana Reyer 60-73

Non risparmia le parole coach Attilio Caja, alla presentazione dell’importante gara che attende la Pallacanestro Varese, che sarà di scena lunedì 2 gennaio (ore 20.30) al PalaRadi contro Cremona, ultima in classifica. L’energia del tecnico biancorosso è positiva, un buon segnale per la squadra che però contro la Vanoli dovrà dimostrare di essersi lasciata alle spalle il periodo negativo.

Coach Caja parte da un’analisi a mente fredda rispetto la sconfitta contro Venezia: «Per prima cosa volevo fare un passo indietro alla partita dell’altra sera. Sono molto dispiaciuto, come tutta la squadra, staff, società e pubblico, del risultato finale, soprattutto perché avevo percepito da come sono stato accolto con numerosi attestati di stima, che c’erano tante aspettative sulla partita. Questo mio ritorno a Varese, con queste premesse, mi dà una carica importante e sento una responsabilità forte per ripagare la fiducia. Anche per questo mi brucia maggiormente la sconfitta contro Venezia».

Venendo alla prossima sfida, coach Caja è positivo: «Dopo qualche allenamento in più con la squadra, sono molto fiducioso che questo gruppo possa invertire la rotta e fare buone cose, trovando un sistema di gioco per essere competitivi in campionato. Non è incoscienza la mia; percepisco la preoccupazione e la delusione dell’ambiente, che forse fa vedere la situazione più drammatica di quello che è. Sarà difficile, altrimenti non ci sarebbe stato il cambio in panchina, ci vorrà magari un po’ di tempo, ma detto questo io non mi lascio prendere dal panico e invito tutti a fare lo stesso, dando un’eccessiva enfasi al momento negativo. Continuando il lavoro in palestra e con l’aiuto di tutti ne usciremo. Ho detto ai giocatori che abbiamo il compito di far tornare l’energia positiva quanto prima nell’ambiente, iniziando da Cremona».

«La prossima partita – prosegue Caja – è importante, ma lo saranno tutte vista la nostra posizione in classifica. Non è un’ultima spiaggia, conteranno i due punti ma non di più. Vincere potrebbe aiutare a invertire la rotta; so che ci sarà la svolta ma potrebbe arrivare anche tra qualche partita. Affrontiamo questo impegno senza panico, senza ansia, altrimenti diventa tutto più grande.

Openjobmetis - Umana Reyer 60-73

«Con l’inserimento di Eyenga – spiega il coach passando ai concetti tattici – cercheremo di fare una partita migliore rispetto a quella dell’altro giorno. Christian è uno dei nostri terminali offensivi, con Johnson che fino adesso ha dimostrato di avere qualità, ma non distribuite nel corso della partita. Il nostro modo di giocare deve essere più dinamico, cercando di attaccare in campo aperto per sfruttare le nostre qualità migliori. Questo sistema di gioco però inizia da una mentalità difensiva aggressiva».

In allenamento la squadra sembra rispondere positivamente ai dettami di Caja, così come spiega lo stesso allenatore: «Ieri c’è stato un problemino a Maynor al piede, un’infiammazione all’alluce che gli procura un po’ di dolore; si valuterà giorno per giorno. Ho trovato comunque grande disponibilità e volontà da parte di tutta la squadra, questo è un aspetto che mi dà serenità per il futuro. La Coppa sarà importante per aumentare autostima e fiducia, testando anche aspetti tecnici che proviamo in allenamento. Nel quotidiano la squadra, per come si comporta in palestra con testa bassa e volontà, dimostra comunque di avere energia e di essere viva, con la voglia di provare a uscire da questo periodo negativo. A oggi i ragazzi dimostrano di voler combattere, anche se sono dispiaciuti perché le cose non vanno».

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 30 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore