Presidio silenzioso per le vittime di Aleppo

"Le Radici dell'Olivo”, questo il nome dell’associazione promotrice, ha riunito alcune decine di persone in piazza XX settembre a Varese

Avarie

Giovedì 22 dicembre si è tenuto un presidio a sostegno del popolo siriano.

“Le Radici dell’Olivo”, questo il nome dell’associazione promotrice, ha riunito alcune decine di persone in piazza XX settembre a Varese.

«Oggi abbiamo alzato le nostre voci per opporci, almeno per un giorno, al silenzio che avvolge questo lento genocidio, all’indifferenza che uccide più della violenza stessa. Con il nostro flash mob, con le nostre candele, abbiamo detto, con l’arma del silenzio impotente, che nell’ora più buia di Aleppo, Varese si è illuminata per lei – spiegano gli organizzatori -. Oggi abbiamo voluto trasmettere un unico messaggio: Aleppo è viva sotto le sue macerie e noi non ci dimentichiamo dei suoi abitanti».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore