«Papà, sicuramente tu hai già perdonato»

Si sono svolti ieri in forma privata nella Sala del commiato di Giubiano i funerali di Ferruccio Biggiogero, l'uomo ucciso dal figlio settimana scorsa

Ferruccio Biggiogero

Si sono svolti ieri in forma privata nella Sala del Commiato di Giubiano i funerali di Ferruccio Biggiogero (nella foto), l’uomo di 78 anni ucciso settimana scorsa nel corso di una lite familiare dal figlio Alberto.

Per le esequie la famiglia ha scelto momento intimo, riservato ai parenti e agli amici più stretti, a cui ha partecipato anche la consigliera comunale Luisa Oprandi, che oggi ricorda con un pensiero su Facebook il signor Ferruccio.

«Il ricordo del suo impegno nella Socrem, nella cooperazione, in politica, nelle istituzioni. Pensieri fraterni legati alla semplicità della sua vita dedicata alla famiglia e ai valori del quotidiano».

«Il grazie della nipote Simona a nome dei familiari – scrive ancora Luisa Oprandi – “continueremo ad amare la tua famiglia come tu hai fatto”. Il dolore del figlio Andrea addolcito da parole di struggente amore: “tu papà sicuramente hai già perdonato. E noi continuiamo a non lasciare solo mio fratello”. Ciao Ferruccio».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Febbraio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.