Picchiò tre ragazzi con una spranga, identificato l’aggressore

Ha solo 17 anni il giovane che in un pomeriggio dello scorso novembre seminò il panico tra i tavoli del bar Sempre Pronto di piazza San Giovanni. I carabinieri lo hanno identificato nonostante l'omertà

caserma carabinieri Busto

Le indagini per identificare il 16enne che lo scorso 16 novembre seminò il panico in piazza San Giovanni, scatenando una rissa in cui rimasero feriti tre giovanissimi, non sono state facili a causa del velo di omertà calato tra i possibili testimoni della vicenda, forse intimoriti da possibili ritorsioni da parte dell’aggressore.

Tuttavia i Carabinieri della stazione di Busto Arszio hanno identificato e denunciato alla Procura della Repubblica il giovane che lo scorso 16 novembre aveva praticamente distrutto il ristorante Sempre Pronto di Busto Arsizio.

Nei confronti del giovanissimo (nato nel 1999 e quindi 17enne all’epoca dei fatti) originario di Gela ma residente a Gallarate, disoccupato ed incensurato, sono stati raccolti numerosi elementi di riscontro rispetto alle lesioni causate a tre ragazzi e al danneggiamento del locale.

La rissa si sarebbe scatenata in seguito ad un diverbio scaturito per futili motivi (sembrerebbe un apprezzamento ad una ragazza di un tavolo), e più in generale dell’elevato tasso alcolico dei soggetti coinvolti. Il 17enne sarebbe responsabile del danneggiamento di numerosi componenti d’arredo (sedie e tavoli soprattutto) nonché delle lesioni causate a due diciottenni e ad una 14 enne, utilizzando un paletto.

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Pubblicato il 02 Febbraio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.