Minoranza all’attacco: “La maggioranza confonde le acque”

Nota dei consiglieri di minoranza Minonzio e Trevisan che annunciano che non si fermeranno e andranno avanti nella richiesta di dimissioni del sindaco

La nuova Piazza Galvanigi di Gazzada

Non si arrendono i consiglieri di minoranza di Gazzada Schianno Benedetta Minonzio e Paolo Trevisan: non sono bastate loro le prese di posizione assolutorie della maggioranza e le giustificazioni del sindaco nel corso del consiglio comunale. Con una nota che pubblichiamo interamente i due consiglieri annunciano che non si fermeranno e andranno avanti

C’è un proverbio cinese che recita così: “Quando il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito”.

Questo detto cade a fagiolo, non tanto per la contrapposizione tra saggi e stolti, quanto piuttosto perché spiega bene la tattica che la maggioranza consiliare sta cercando di utilizzare per distogliere l’attenzione dalla Luna (lo spregio della funzione pubblica che la Sindaca ricopre, l’indegnità che ha mostrato più volte a rappresentare i propri concittadini) e portarla al dito (l’amministrazione, la gestione dei migranti, ecc. Su cui c’è parecchio da dire e da replicare, ma questa è una questione che volontariamente – ora – lasciamo da parte).

Una strategia penosa, però, perché la Luna, più splendente e piena che mai, era lì anche la sera del Consiglio comunale. Mentre la Sindaca – tra i fischi – tentava di giustificarsi coi problemi personali che l’avevano sconvolta, mentre la maggioranza – arrampicandosi sugli specchi, senza entrare nel merito delle nostre critiche – si nascondeva dietro il dito, nella saletta accanto alla sala consiliare – al riparo da foto e da video che la Sindaca aveva vietato, appartati dal resto della cittadinanza – stava un gruppetto di militanti di Do.Ra, nella cui sede – ora sciolta – la Digos ha sequestrato copie del Mein Kampf, svastiche, coltelli di varie misure etc. etc.

“Chi mi conosce sa…” ha ripetuto la Sindaca più volte quella sera. Ebbene: ora sappiamo chi la conosce davvero e chi lei conosce. Basta vedere che genere di supporters è accorso al suo fianco. Possibile che i consiglieri di maggioranza non se ne siano accorti? Possibile che nemmeno questa presenza li abbia messi in imbarazzo? Forse è proprio per sfuggire a questo genere di conti che la maggioranza si affretta a moltiplicare gli interventi che mirano a spostare il baricentro della questione. Noi però non ci lasciamo incantare dal dito, noi continuiamo a guardare alla Luna.

Benedetta Minonzio e Paolo Trevisan

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 marzo 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore