Jci Varese riporta la luce sul commercio di Accumoli

Grazie ai fondi raccolti con l'operazione Speranza, la'ssociazione giovanile ha raccolto i soldi necessari a realizzare l'impianto di illuminazione di un complesso che ospita 15 commercianti

jci varese inaugurazione centro commerciale accumoli

Sono serviti all’impianto di illuminazione del nuovo centro commerciale “Monti della Laga”, i fondi raccolti in città dai volontari di JCI (Junior Chamber International) per aiutare la popolazione di Accumoli, piccolo comune della provincia di Rieti colpito dal sisma che due anni fa fece tremare il Lazio.

Sabato scorso, alla presenza di autorità locali e nazionali, il taglio del nastro della nuova struttura, in cui hanno potuto riaprire l’attività quindici imprenditori che avevano perso il negozio a causa del terremoto. Si tratta di un progetto corale guidato dalla ConfCommercio di Rieti con i finanziamenti della Regione Lazio. Intorno al centro si insedierà una sede dei Carabinieri, un distributore di carburante, un ristorante e altre attività per ricreare una parte del paese.

Proprio per supportare questo progetto, oggi divenuto realtà, nel 2016 JCI aveva lanciato l’Operazione Speranza, a cui la sezione provinciale di Varese aveva risposto raccogliendo fondi, oltre che al Tempio civico, al concerto gospel di Natale dei Joyful Singers al teatro Sociale, promosso con il patrocinio dell’Amministrazione comunale.

“Una buona notizia che mi fa molto piacere e dimostra ancora una volta la generosità dei bustocchi – afferma l’assessore al marketing territoriale Paola Magugliani – ringrazio JCI per aver raggiunto l’obiettivo e soprattutto per aver condiviso con la Città le informazioni sulla destinazione dei fondi raccolti a Busto”.

“JCI Varese è stata la sezione locale che ha raccolto il contributo più importante: per questo mi è sembrato giusto che in rappresentanza di JCI Italy alla cerimonia d’inaugurazione partecipasse il deputy president di qui”, commenta il presidente nazionale Roberto Felli, commerciante bustocco che all’epoca del sisma presiedeva il gruppo di volontari varesini: “Ringrazio Rudy Collini, senatore JCI, e Francesco Dallo, anche lui in gioventù socio JCI, oggi rispettivamente presidente e direttore dell’Ascom di Busto, per averci messo in contatto con la Confcommercio di Rieti, perché quando promuoviamo una raccolta fondi per noi è fondamentale assicurarci che i contributi raccolti non vengano dispersi, ma utilizzati per progetti mirati”.

“Non posso che ringraziare per la possibilità che mi è stata data e riportare ai cittadini di Busto la gratitudine dei commercianti e delle istituzioni di Accumoli: è stato toccante constatare di persona quanto il nostro contributo, seppur modesto di fronte all’ammontare di una tale opera, sia stato ritenuto prezioso”, commenta Fabio Crespi, anche lui bustocco, che ha partecipato al taglio del nastro come delegato di JCI.

“La missione della nostra associazione è offrire ai giovani tra 18 e 40 anni opportunità di crescita, affinché si facciano promotori di cambiamenti positivi”, ricorda il presidente provinciale in carica, Andrea Bruschera: “invito dunque i ragazzi del territorio che vogliano migliorare se stessi per migliorare le nostre comunità a contattarci, oltre a rinnovare a tutta la cittadinanza l’invito a partecipare al concerto gospel di quest’anno, che come sempre avrà un fine benefico e si terrà il 28 dicembre al teatro Sociale”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 settembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore