Circolo della Bussola: “Pronti per creare un comitato pro ospedale”

Il gruppo, denunciando il progressivo impoverimento del nosocomio, vuole "superare la comprensibile e legittima protesta" e attivare una realtà locale

Ospedale di saronno

«A breve intendiamo coinvolgere i rappresentanti delle numerose associazioni già operanti in ambito sanitario ed assistenziale e successivamente quanti desidereranno contribuire ai compiti ed alle azioni del comitato stesso». Si stanno rimboccando le maniche i soci del circolo della Bussola che «intendono farsi promotore della nascita di un comitato pro ospedale per la salvaguardia ed il rilancio della struttura di piazzale Borella».

È un’azione che parte da lontano: il sodalizio ha promosso, nel novembre 2016 e nel maggio scorso, due incontri pubblici sulla situazione dell’ospedale di Saronno che hanno richiamato una grande presenza di pubblico. «Durante questi momenti l’assessore regionale al welfare Giulio Gallera e il direttore generale dell’Asst Valle Olona Giuseppe Brazzoli – spiega dalla Bussola in una nota – avevano garantito grande attenzione rispetto al presente ed al futuro del nosocomio saronnese. Le tante promesse, purtroppo, non sono sino ad ora state mantenute nei fatti».

E da qui l’idea di fare qualcosa di concreto facendo nasce un comitato: «Dinnanzi alla progressiva perdita di primariati, di unità operative complesse e di servizi, alla carenza sempre più grave di personale sanitario ed ai conseguenti turni di lavoro sempre più pesanti, alla obsolescenza di macchinari ed attrezzature sanitarie riteniamo necessario superare la comprensibile e legittima protesta proponendo la nascita di una realtà associativa che coinvolga la città ed il comprensorio saronnese, capace di informare compiutamente e di interloquire efficacemente con i vertici aziendali e con Regione Lombardia».

di
Pubblicato il 02 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore