Varese avanti col brivido: Camara e Marinali piegano l’Alcione

Due reti del capitano e un eurogol del centrocampista danno altri tre punti ai biancorossi che però, contro i milanesi, soffrono fino al 90'. Finisce 3-2, la squadra di Domenicali insegue la Castellanzese

Varese - Alcione

Soffre ma esulta il Varese, che non senza difficoltà piega 3-2 l’Alcione al “Franco Ossola” al termine di una gara tirata e resa ancora più difficile dalla forte pioggia che ha reso il terreno di gioco pesante. Nell’altalena delle emozioni è il Varese ad esultare per primo grazie al rigore realizzato al 3′ da Camara per fallo di Piagni su Lercara. L’Alcione ha trovato il pareggio al 31′ con Marinoni, ma lo stesso Camara ha poi riportato in vantaggio i suoi al 41′. Nella ripresa lo splendido destro di Marinali sembrava aver chiuso la contesa, ma la rete di Oliveti al 44′ – complice la brutta uscita di Scapolo – ha reso il finale complicato per i biancorossi, che hanno comunque portato a casa i tre punti stringendo i denti.

Galleria fotografica

Varese - Alcione 4 di 41

In classifica i biancorossi scalano posizioni piazzandosi al secondo posto, momentaneamente da soli, ma non riescono a rosicchiare terreno alla Castellanzese, vittoriosa 2-0 sull’Ardor Lazzate. Ora per il Varese ci sarà l’impegno in Coppa Italia a Besozzo contro il Verbano giovedì 1 novembre, prima del big match di domenica prossima al “Mari” di Legnano.

FISCHIO D’INIZIO – Il Varese arriva da due vittorie di fila e l’intenzione dei biancorossi è quella di allungare la striscia positiva. Al “Franco Ossola”, sotto una fitta pioggia, l’avversario di turno è l’Alcione, storica squadra di Milano. Mister Manuele Domenicali conferma il 4-2-3-1 con la difesa gioco-forza molto giovane: M’Zoughi e Travaglini sono i centrali, Lonardi e Bianchi i terzini. La mediana è formata da Gestra ed Etchegoyen, sulla trequarti agiscono Camara, Lercara e Scaramuzza alle spalle di Vegnaduzzo unica punta. L’Alcione scende in campo con un 4-3-2-1 con Rossi e Linati alle spalle di Villa.

IL PRIMO TEMPO – Nonostante il campo appesantito dalla pioggia la gara vive su buoni ritmi. Il Varese parte forte e al 3’ trova il vantaggio su rigore. Su una verticalizzazione di Camara per Lercara, il portiere Piagni esce con un attimo di ritardo e stende il numero 10 biancorosso. Dal dischetto Camara spiazza Piagni per l’1-0. La gara continua su buoni ritmi, ma l’Alcione non si dà per vinto e dopo una super parata di Piagni su Camara al 27’, al 31’ arriva il pareggio arancione: la difesa del Varese si muove male, Villa serve bene Marinoni che si inserisce a destra e batte Scapolo in diagonale. Il Varese risponde ancora e al 41’ è ancora Camara a riportare in vantaggio i suoi: su punizione dalla trequarti, Gestra serve il taglio del capitano biancorosso che in diagonale fulmina il portiere avversario per il 2-1, risultato con il quale si chiude il primo tempo.

LA RIPRESA – La pioggia lascia un po’ di tregua calando d’intensità e le squadre e anche il ritmo della sfida si abbassa per le due squadre. Il Varese prova a gestire, ma l’Alcione non demorde. I cambi di mister Domenicali hanno però il senso voluto e Marinali, dentro al posto di Etchegoyen, firma il 3-1 al 38’ con un destro dalla distanza forte e preciso che si insacca baciando la traversa. La gara però non finisce qui perché i milanesi proseguono a spingere e accorciano ancora al 44’ con Oliveti, che deposita in rete dopo l’uscita errata di Scapolo su una punizione dalla trequarti. Nel finale il Varese stringe i denti e respinge le ambizioni di pareggio dell’Alcione, che ha il merito di provarci fino alla fine dei 5’ di recupero. Al triplice fischio dell’arbitro l’urlo è quasi liberatorio per i biancorossi, che questa volta si portano a casa un successo sofferto ma in fondo meritato. Halloween è vicino, ma per fortuna per il Varese non c’è stato lo “scherzetto”.

TABELLINO

VARESE – ALCIONE MILANO 3-2 (2-1)

MARCATORI: Camara (V) al 2′ pt su rig., Marinoni (A) al 31′ pt, Camara (V) al 43′ pt; Marinali (V) al 38′ st, Orlandi (A) al 44′ st

VARESE
(4-2-3-1): Scapolo; L. Lonardi, M’Zoughi, Travaglini, Bianchi; Gestra, Etchegoyen (Marinali dal 18′ st); Camara (Mondoni dal 42′ st), Lercara (Conti dal 32′ st), Scaramuzza (Piqueti dal 14′ st); Vegnaduzzo (Moceri dal 44′ st). A disposizione: Porro, Mauro, D. Lonardi, Improvola. All.: Domenicali.
ALCIONE MILANO (4-3-2-1): Piagni; Marinoni (Gervasoni dal 28′ st), Mele, Locatelli, Radaelli; Braida (Orlandi dal 32′ st), Coppini (Oliveto dal 32′ pt), Remuzzi; Rossi, Linati (Cicogna dal 24′ st); Villa. A disposizione: Angeleri, Umani Ronchi, Mangiarotti, Adorni, Petrolà. All.: Pizzi.
ARBITRO: sig. Marinoni di Lodi (Rota e Bonicelli).
NOTE: giornata di pioggia, terreno appesantito ma in buone condizioni. Ammoniti: Marinoni, Oliveto, Radaelli, M’Zoughi, Gervasoni, Scapolo. Calci d’angolo 8-3. Recupero: 1′ e 5′.

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 28 ottobre 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Varese - Alcione 4 di 41

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore