Ritardi diffusi, un’altra mattina difficile sulla Milano-Gallarate

Raffiche di ritardi sui treni a maggior carico di passeggeri, quelli della fascia tra le 7 e le 8. I problemi maggiori sulla linea di Domodossola e su un treno da Luino che sfiora l'ora di ritardo

Nuovi treni di Trenord (inserita in galleria)

Ancora una mattina difficile per i viaggiatori della Gallarate-Milano, una delle linee a maggior carico, usata da migliaia di persone ogni giorno.

(foto d’archivio)

I ritardi diffusi hanno sfiorato i 30 minuti per le corse della linea di Domodossola (treni 10403, 10405, cui si aggiunge il 5305 da Varese), ma anche una S5 ha accumulato 25 minuti di ritardo. Il 20309 da Luino invece ha accumulato un ritardo totale di 56 minuti al capolinea di Porta Garibaldi.

Qualche problema anche in senso opposto: il diretto 5304 per Varese e Porto Ceresio – uno dei treni a maggior carico in direzione della città giardino, nella fascia mattutina – ha accumulato 20 minuti di ritardo.

Nella serata di ieri, lunedì 5 novembre, i problemi si erano concentrati nella fascia pendolare più trafficata, con la soppressione di ben due corse ad alto carico sull’asse Milano-Gallarate (che raccoglie i treni che si diramano poi per Domodossola, Luino e Varese-Porto Ceresio).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore