Air Italy guarda all’India (aspettando la California)

Partito il primo volo per Delhi, settimana prossima si fa il bis con il nuovo collegamento con Mumbai. E in prospettiva si punta a intercettare anche viaggiatori sul lungo asse India-Usa

Air Italy volo Delhi

Air Italy non sta ferma un mese. Dalla primavera scorsa ha lanciato un volo via l’altro, quasi uno al mese, tra destinazioni domestiche e – soprattutto – rotte internazionali. Sull’India ha ritardato di poco i suoi programmi, ma ora apre due rotte, una dopo l’altra: oggi – giovedì 6 dicembre – è partito il primo volo per Delhi, settimana prossima tocca a Mumbai, grande motore del Paese.

Air Italy volo Delhi

Galleria fotografica

Air Italy volo Delhi 4 di 8

Al lancio del primo volo l’amministratore delegato Rossen Dimitrov e il resto dello staff della compagnia si sono presentati in abiti tradizionali indiani. «Questi mesi sono stati davvero intensi» ha spiegato l’ad davanti a viaggiatori e invitati. «Stiamo espandendo il network, stiamo lanciando nuovi voli diretti per Los Angeles e San Francisco. Molte nuove rotte saranno lanciate, ma non possiamo svelare oggi tutti i nostri segreti, no?».

Impossibile scucire qualche anticipazione, del resto l’annuncio del doppio volo per la West Coast (unica compagnia da Malpensa) è già un bel colpo. «Per ora siamo in stand by con i nuovi voli, ma li annunceremo molto presto» promette ai giornalisti. Nuove rotte interne all’Europa o ancora a lungo raggi fuori Europa? «Non posso dirlo, davvero. Stiamo lavorando molto bene con Malpensa».  Del resto, fin dal lancio dell’operazione – nata dall’ingresso di Qatar nella “vecchia” Meridiana – la compagnia ha messo in chiaro che Malpensa non è solo una semplice base, ma aspira ad essere un piccolo hub. E in questo senso si può leggere il lancio in parallelo delle doppie destinazioni per India e Usa: intercettare quote del mercato dall’Asia al Nord America (già sul primo volo c’era un passeggero New York-Dehli).

L’India è un mercato importante, «già oggi su Delhi abbiamo 120mila passeggeri l’anno» spiega Aldo Schmidt, responsabile Aviation Marketing di Sea. «E il 40% sono in transito». E parlando della terza città del mondo per dimensioni sicuramente ci sono margini di crescita. «Siamo molto soddisfatti di inaugurare il nuovo volo per Delhi. Si tratta della quarta rotta intercontinentale aperta da Air Italy a partire dallo scorso giugno dopo New York, Miami e Bangkok. E, dalla prossima settimana, verrà seguita da Mumbai, a completare l’offerta per l’India. Questa nuovo collegamento verso l’Oriente conferma ancora una volta il grande piano di espansione di Air Italy, che ha scelto di investire nel nostro aeroporto. Un volo che risponde all’esigenza di coprire un mercato, come quello indiano, in continua crescita e che si inserisce in un contesto, quello di Malpensa, a sua volta in grande sviluppo, con un incremento del traffico passeggeri dell’11% nel 2018, valore che lo colloca tra gli scali più dinamici d’Europa».

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 06 dicembre 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Air Italy volo Delhi 4 di 8

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore