Otto istituti si sfidano nel “debate”

Venerdì 21 dicembre, il liceo Ferraris ospiterà una gara che vedrà contrapposti gli alunni di diverse scuole della Lombardia

olimpiadi debate

Studenti si sfidano nell’arte oratoria. La gara di “debate” farà tappa domattina, venerdì 21 dicembre, nell’aula magna del liceo scientifico Ferraris di Varese.

In gara, dalle 11 alle 16, gli studenti  di 8 diversi istituti della Lombardia:  il Liceo “Galileo Ferraris” di Varese, l’IS “Da Vinci-Ripamonti” e il Liceo Classico “Volta” di Como, il Liceo “G.B. Vico” di Corsico (MI), l’IT “Gentileschi” di Milano e il Liceo “Primo Levi” di San Donato Milanese (MI) e infine il Liceo “Da Vinci-Pascoli”  di Gallarate e l’ITE “Enrico Tosi” di Busto Arsizio.

Introdotto nelle scuole sei anni fa, il “debate” è uno strumento in grado di favorire l’acquisizione di competenze trasversali e formare la personalità e dei giovani partecipanti.

Il Debate nasce e si sviluppa nei paesi anglosassoni  e oggi, grazie alla rete WeDebate,  trova spazio didattico anche nel nostro paese.

Ma cos’è il Debate? Come suggerisce la parola, si tratta di un dibattito, realizzato sotto forma di discussione formale, e non libera, nel corso del quale due squadre (composte ciascuna da due o tre studenti) sostengono o si contrappongono ad un’affermazione data. Un’attività condotta e gestita dagli studenti, secondo precise regole d’ingaggio, in rapporto alla loro fascia d’età.

Il dibattito è presupposto per un confronto di opinioni,  costruttivo e capace di sviluppare disponibilità all’ascolto e flessibilità mentale. Una disciplina didattica a 360°,  che abitua a dar voce alle proprie idee argomentando e strutturando il discorso secondo regole precise e comprovate. Uno strumento che attraverso la scelta di tematiche dibattimentali d’attualità si propone come  modello di educazione alla “cittadinanza attiva”.

La Rete  WeDebate raccoglie 58 Istituti di tutta Italia  per promuovere il dibattito a livello nazionale. Tra gli obiettivi della rete WeDebate c’è quello di fornire a tutti i protagonisti dell’educazione il sostegno, le risorse e tutte le informazioni necessarie perché i ragazzi possano avere un ruolo sempre più

propositivo nella società, imparando a difendere le proprie opinioni nel rispetto degli altri. La Rete WeDebate  è guidata dall’ITE  E. Tosi, scuola polo della regione Lombardia e  capofila a livello nazionale, che ha  il compito di sostenere e divulgare il Debate a vantaggio degli istituti che vogliono prendervi parte. L’istituto ha avuto un ruolo fondamentale nell’organizzazione delle Olimpiadi  di Debate di Roma 2017 e visto il  successo, si occuperà anche della nuova edizione del 2019 che si terrà a marzo.

A fianco dell’istituto lombardo c’è la Fondazione  Giuseppe Merlini, fin da principio  impegnata nella promozione e diffusione della pratica attraverso il sostegno alla partecipazione dei ragazzi con contributi riguardanti le attività nazionali ed internazionali.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore