Tra Pro Patria e Gozzano esce ancora il segno “X”

Quarto pareggio negli scontri tra le due squadre e quarto pareggio di fila per i tigrotti in campionato

Pro Patria - Gozzano 1-1

Un’altra X macchia la sfida tra Pro Patria e Gozzano, risultato che non può che sorridere per i bustocchi, rimasti in dieci per metà del secondo tempo a causa dell’espulsione di Lombardoni per doppia ammonizione. Continua quindi l’imbattibilità dei piemontesi in trasferta e anche la striscia di pareggi della Pro Patria, arrivata a quota 4, e in generale il momento positivo, se si considera che nelle ultime 8 partite 7 sono i risultati utili conseguiti: “questo è il nostro campionato”, come dirà Javorcic alla fine delle ostilità.

Galleria fotografica

Pro Patria - Gozzano 1-1 4 di 32

PRIMO TEMPO – Partenza in sordina per entrambe le compagini, Gozzano che si fa vedere a sprazzi dalle parti di Tornaghi con Evan’s che con la sua velocità riesce a mettere un paio di cross disinnescati dalla difesa. Al 15’ si vede la Pro Patria, quando Mastroianni raccoglie una palla vagante e scarica un destro al volo da fuori che non entra per centimetri. Due minuti sugli sviluppi di un corner, Evan’s mette in mezzo per l’incornata di Gemelli, che termina a lato. Altra occasione per i padroni di casa al 20’, con Fietta che se ne va sulla destra e trova a rimorchio Mastroianni che dal dischetto del rigore spara alto. Brividi sul finale: al 41’ Messias dopo un paio di dribbling calcia dai 25 metri, centrale. C’è ancora tempo per l’azione insidiosa dei piemontesi che con sponda di Graziano e colpo di testa ravvicinato di Carletti costringono Toraghi ad una parata strepitosa che salva i tigrotti.

LA RIPRESA – Parte bene la Pro Patria, che dopo due minuti si fa vedere con Mastroianni che dal limite controlla e calcia, con Casadei che smanaccia in angolo. Proprio da questo corner arriva il vantaggio bustocco: Bertoni batte, Mastroianni gira di testa sul palo più lontano. Tutto instradato per il verso giusto, salvo che al 56’ il Gozzano trova il pareggio, con il bustocco di nascita Gigli, che salta più in alto di tutti sul corner battuto da Messias e beffa Tornaghi. Al 64’ poi Lombardoni ferma con un po’ troppa veemenza Evan’s lanciato in porta e si becca la seconda ammonizione. Tutto ribaltato dunque, con i piemontesi che fanno la voce grossa. Al 68’ Gemelli, servito con uno schema efficace su punizione da Messias, calcia potente e scheggia la traversa. Due minuti di fuoco per la Pro Patria tra il 75’ e il 78’, quando Casadei blocca prima Molnar e poi, con una parata di massimo livello, Boffelli. Il tentativo di Messias direttamente da calcio d’angolo, che Tornaghi disinnesca all’82’ è l’ultima emozione della gara.

TABELLINO

AURORA PRO PATRIA 1919 – A.C GOZZANO    1 – 1  (0 – 0)

Marcatori: 3′ s.t. Mastroianni (PP) 12′ s.t. Gigli (GOZ).

 AURORA PRO PATRIA 1919 (3-5-2): 1 Tornaghi; 5 Molnar, 19 Zaro, 18 Lombardoni; 20 Mora, 16 Fietta, 14 Bertoni (21′ s.t. 13 Gazo), 24 Pedone (21′ s.t. 15 Boffelli), 3 Galli (30′ s.t. 25 Sane); 11 Santana (41′ s.t. 2 Marcone), 17 Mastroianni (30′ s.t. 9 Gucci). A disposizione: 12 Mangano, 8 Disabato, 10 Le Noci, 23 Ghioldi. All. Javorcic.

A.C. GOZZANO (3-5-2): 33 Casadei; 6 Emiliano, 23 Bini, 4 Gigli; 7 Petris, 10 Messias, 21 Gemelli, 15 Graziano, 26 Evan’s (30′ s.t. 11 Palazzolo); 19 Rolando, 9 Carletti (30′ s.t. 28 Rolfini). A disposizione: 36 Viola, 3 Manè, 8 Romeo, 14 Salvestroni, 16 Acunzo, 20 Tumminelli, 22 Tordini, 24 Rizzo, 25 Grossi, 30 Secondo.

ARBITRO: Federico Fontani della Sezione di Siena (Giuseppe Licari della Sezione di Marsala e Rosario Antonio Grasso della Sezione di Acireale).

Angoli: 5 – 13. Recupero: 1′ p.t. – 3′ s.t. Ammoniti: Gigli (GOZ); Lombardoni, Fietta, Pedone (PP). Espulsi: Lombardoni (PP) al 17′ s.t. per doppia ammonizione. Note: Terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 840.

di
Pubblicato il 09 Dicembre 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Pro Patria - Gozzano 1-1 4 di 32

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.