Il ragazzi del Newton incontrano Matteo, ex studente che combatte contro il cancro

I rappresentanti di classe e di istituto dell'istituto tecnico hanno incontrato il giovane, ex studente della stessa scuola

incontro con matteo mignemi

È tornato nella sua vecchia scuola. Come ospite per raccontare la sua battaglia contro un nemico insidioso e cattivo: da dieci anni fa dentro e fuori dagli ospedali per configgere il cancro. Ha aperto un blog ed è molto attivo sui social per comunicare il valore della sua lotta quotidiana e aiutare chi vorrebbe gettare la spugna.

Matteo Mignemi è stato ospite dell’istituto Newton di Varese dove ha parlato ai rappresentanti di istituti e di classe. Ragazzi, come lui, che si affacciano alla vita con la spensieratezza tipica della loro età. L’intervento di Matteo li ha riportati un po’ con i piedi per terra: « La vita va vissuta con passione, senza sprecarla – li ha ammoniti Matteo – va anche rispettata perché nessuno può sapere cosa riserva in futuro…».

Matteo da dieci anni tocca con mano il dolore e la sofferenza. Ha anche perso il fratellino, vittima del cancro. Ma non si dà per vinto e si è messo in gioco diventato un “supereroe” al fianco dei più piccoli: « Ho spiegato anche ai ragazzi il valore del dono. Per me, portare gioia nel reparto dove i bambini sono ricoverati, è un vero tocca sana. Vedi i loro volti tristi che si aprono facilmente al sorriso, una luce che ti si accende dentro e ti porti poi a casa…».

Gli studenti hanno seguito in silenzio il racconto di Matteo e lo hanno riempito di domande per comprendere i suoi valori, le sue priorità: « Un abbraccio, un sorriso è quello che più mi aiuta» ha spiegato.

In silenzio anche i docenti presenti, attenti a non perdere le parole di quello che è stato un ex alunno: « L’esperienza che sta vivendo Matteo occorre raccontarla perché può essere uno stimolo a tutti gli studenti». 

di
Pubblicato il 14 dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore