In manette un giovane per resistenza a pubblico ufficiale

Il ventenne tunisino è stato bloccato al termine di una breve fuga e a una collutazione

carabinieri busto arsizio posto di blocco

Era probabilmente il palo nella zona dello spaccio. È l’ipotesi che i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile  della compagnia di Busto Arsizio si sono fatti del giovane tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale.

Si tratta di un ventenne tunisino, in Italia senza fissa dimora, disoccupato, pregiudicato.

Il giovane si trovava nelle adiacenze di zona boschiva abitualmente frequentata da tossicodipendenti e spacciatori. Alla vista dei militari ha tentato una fuga, a piedi, all’interno della stessa area agreste, venendo raggiunto e bloccato dopo alcune centinaia di metri, al termine di una breve colluttazione resa necessaria per immobilizzare il soggetto che opponeva strenua resistenza al fermo.

Il giovane è stato arrestato e poi condotto al tribunale di Busto Arsizio dove verrà giudicato con rito direttissimo fissato dalla competente autorità giudiziaria.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore