“AmaTe” aumenta il bottino della solidarietà: altri 2500 euro per iniziative benefiche

Pieno di sorrisi e gioia per gli Effetti Collaterali impegnati nella rasegna benefica in collaborazione con il Comune di Varese. Ora il testimone passa a Il Volto di Velluto in scena domenica 14

Funny Money al teatro di Varese per AmaTe

Effetti Collaterali di nome e di fatto. Sono stati oltre 450 gli spettatori che si sono divertiti domenica 7 con lo spettacolo messo in scena al teatro Openjobmetis di Varese dalla compagnia teatrale, nata all’oratorio di san Vittore.

Funny Money al teatro di Varese per AmaTe
Il folto pubblico

I 2500 euro raccolti con Funny Money aumentano il bottino della solidarietà aggiungendosi ai 1300 euro raccolti coi primi due spettacoli di “AmaTe!”: sono l’effetto collaterale della solidarietà che abbina ogni spettacolo della rassegna di teatro amatoriale – patrocinata dal Comune di Varese – a una realtà del territorio in questo caso al service Kiwanis che ha scelto di sostenere il primo parco inclusivo della città a Villa Mylius.

Parte del ricavato di tutte le rappresentazioni in cartellone diventerà risorsa per un progetto comunale, individuato in accordo con l’assessore ai servizi sociali Roberto Molinari del Comune di Varese, grazie al quale è possibile la realizzazione della rassegna stessa.

L’effetto collaterale della commedia Funny Money di Ray Cooney è certamente il sorriso che si sono portati a casa gli spettatori coinvolti dal girotondo di equivoci, dalle svolte improvvise nella trama e da espedienti spassosi portati in scena da Laura Botter, Paolo Franzetti, Francesca Mamolo, Armando Molinari, Manuela Tenti, Paolo Bosoni, Michele Barberis e Giacomo Mazzarino.

IL PROSSIMO SPETTACOLO E’ “UOVA AL TEGAMINO”

AmaTe proseguirà domenica 14 aprile, alle 21 sempre al teatro Openjobmetis piazza Repubblica, con “Uova al tegamino” commedia della compagnia Il Volto di velluto, scritta da Matteo Tibiletti, giovane ma già affermato autore teatrale e cinematografico varesino.

Emanuela Legno, Alessia Agostino, Silvia Codo daranno vita a tre sorelle molto diverse e pure legate da un affetto indissolubile, alla spasmodica ricerca del proprio spazio nel mondo. Intorno a loro ruotano le figure maschili di Daniele Civelli e Stefano Buttiglione destinati a restare in secondo piano di fronte a tanta determinazione e volontà di affermazione.

La regia è affidata a Legno, Agostino e allo stesso Tibiletti, che sarà la voce fuori campo del defunto padre delle tre sorelle Flavio.

Lo spettacolo è abbinato alla onlus del territorio, Good Samaritan, che operando tra Italia e Uganda si occupa di assistenza sanitaria, formazione e istruzione delle fasce più giovani, occupazione, a favore delle popolazioni di quel paese, tra i più poveri al mondo e ancora devastato dai postumi di una guerra civile più che ventennale.

Stefania Radman
stefania.radman@varesenews.it

Il web è meraviglioso finchè menti appassionate lo aggiornano di contenuti interessanti, piacevoli, utili. Io, con i miei colleghi di VareseNews, ci provo ogni giorno. Ci sosterrai? 

Pubblicato il 11 Aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.