Gonfiate le gomme, torna Bicipace

Quindici diversi “cortei” di bici, dal Gallaratese, dall’Alto Milanese e dal Magentino si riuniranno in un unico serpentone fino a Turbigo. Nel segno della lotta ai cambiamenti climatici

Generico 2018

È un po’ un classico appuntamento di inizio estate: Bicipace è il giorno in cui si gonfiano le gomme e si scaldano i muscoli. Una manifestazione, una pedalata insieme, una giornata di sensibilizzazione, che si ripete anche quest’anno, con Bicipace 2019.

La formula è sempre la stessa: tanti “spezzoni” diversi, tanti gruppi di bici che partiranno dalle diverse località del Gallaratese, del Magentino, dell’Alto Milanese e ancorano ad Abbiategrasso (clicca qui per la mappa completa con orari).

I diversi gruppi si riuniranno man mano ai vari punti di confluenza, fino all’ultimo a Malvaglio: da qui si scenderà insieme alla Colonia Fluviale di Turbigo.

«In questi ultimi anni stiamo assistendo, quasi meravigliati agli effetti del cambiamento climatico: piogge che in pochi minuti scaricano quantità d’acqua che anni addietro precipitavano in un mese, piccoli fiumi che straripano, frane, venti che arrivano a superare i 100 km. Tutti eventi straordinari, che oggi diventano quasi quotidiani. C’è voluta, però, una giovane ragazza svedese, Greta Thurnberg, con le idee molto chiare su quello che sta succedendo, per superare l’indifferenza. Da lei è partita una mobilitazione globale. Tanto che si è presa l’impegno di andare a parlare con i politici e le istituzioni che ci stanno governando, dicendo loro “la nostra casa è in fiamme”. Noi ci uniamo al grido di Greta, il tempo è scaduto e bisogna agire. Convinti, come sempre, che è dai piccoli gesti di ognuno che parte il cambiamento. Il primo rapporto sulla mobilità a emissioni zero redatto da Legambiente lo dice chiaro: “C’è una mobilità che cambia da nord a sud dell’Italia: una mobilità a emissioni zero, capace di ridurre lo smog e affrontare la sfida imposta dai cambiamenti climatici”. Ripartiamo, quindi, dalla bici, dalla possibilità di avere una mobilità lenta, più bici, più piste ciclabili. Più percorsi e una rete che permetta gli spostamenti sul territorio in totale sicurezza. In attesa di partecipare alla nostra Manifestazione, Vi invitiamo a scaldare i polpacci, il 5 maggio, partecipando alla nona edizione di “Se vuoi la pace Pedala” organizzata dalle Acli www.aclimilano».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore