All’Università dell’Insubria è nato il Consiglio degli Studenti

Si è riunito per la prima volta lo scorso 7 maggio. È composto da trenta membri e ha competenze propositive e consultive su ogni materia di interesse degli studenti

consiglio generale degli Studenti dell'Università dell'Insubria

L’Università dell’Insubria ha un Consiglio generale degli studenti: è stato nominato il 13 marzo e si è riunito per la prima volta il 7 maggio.

Questo organo di coordinamento delle rappresentanze studentesche, che racconta in modo paritario le due sedi di Como e Varese, è guidato da Antonio Pistocchi, senatore accademico e studente magistrale in Scienze ambientali.

Il Cgs è composto da 30 membri, tra cui i rappresentanti degli studenti nel Senato Accademico, nel Consiglio di amministrazione e nel Nucleo di valutazione, oltre ad alcuni rappresentanti dei diversi Dipartimenti di Varese e Como.

Il Consiglio gode di  autonomia gestionale e organizzativa, dispone di competenze propositive e consultive su ogni materia di interesse degli studenti e promuove rapporti nazionali e internazionali con le rappresentanze studentesche di altri atenei.

Il presidente Antonio Pistocchi espone gli obiettivi prefissati dal Cgs: «In 20 anni la nostra prestigiosa Università non ha mai avuto un Consiglio generale degli studenti realmente attivo, per questo vogliamo essere, a tutti gli effetti, una macchina
dinamica e operativa. Ci proponiamo di creare e mantenere un canale
comunicativo snello e fluido sia tra studenti e rappresentanti, che tra
rappresentanti e ateneo. Sono, inoltre, fiducioso che si riuscirà a instaurare una
proficua collaborazione con il Magnifico Rettore. Tutto ciò con il fine di raggiungere
un’organizzazione capillare, che permetta di far crescere l’ateneo al passo con i suoi
studenti».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore