Crugnola sfida Scandola e Andreucci sugli sterrati dell’Adriatico

Il pilota varesino al via della gara maceratese, prima prova del campionato italiano terra. Per lui una Skoda Fabia R5. De Tommaso punta al podio in Valpolicella

rally dei laghi, la ps8

Un po’ a sorpresa, Andrea Crugnola torna al volante nel prossimo fine settimana per affrontare il primo appuntamento del CIRT, il Campionato Italiano Rally Terra. Il (fresco) 30enne pilota varesino sarà infatti al via del Rally Adriatico che si disputa nella zona di Cingoli, in provincia di Macerata.

Sugli sterrati marchigiani, a differenza delle gare del tricolore assoluto (CIR), Crugnola avrà a disposizione una Skoda Fabia di classe R5 e gareggerà insieme a Moira Lucca, la navigatrice svizzera che lo ha già affiancato in qualche gara passata, compreso il Rally di Monza 2017 nel quale i due conquistarono la vittoria in R5 e il Master’s Show. La presenza in una gara del CIRT non è però da intendersi come un impegno a disputare l’intero campionato “terra” da parte del varesino; forse Crugnola-Lucca prenderanno il via a un’altra tappa più avanti, ma l’obiettivo di quest’anno rimane il CIR assoluto.

All’Adriatico la concorrenza sarà molto alta: due in particolare i favoriti e cioè Umberto Scandola (su Hyundai i20 R5, con Guido D’Amore) e Paolo Andreucci, 11 volte campione d’Italia assoluto, che avrà accanto come al solito Anna Andreussi su una Peugeot 208 R5. Altri piloti da tenere d’occhio sono il campione 2017 Andrea Dalmazzini (Ford Fiesta), Nicolò Marchioro e Daniele Ceccoli, entrambi su Skoda Fabia e rispettivamente secondo e terzo lo scorso anno nel CIRT dietro a Trentin. Tra i più quotati anche un pilota straniero, il rumeno Nikolay Gryazin.

In tutto saranno ben 17 le vetture R5 iscritte a una gara che prevede undici prove speciali (94 chilometri totali di tratti cronometrati) che verranno disputate nella giornata di sabato 4 maggio, mentre la giornata del venerdì sarà dedicata alle verifiche e alla cerimonia di partenza.

DE TOMMASO AL VALPOLICELLA

In questo fine settimana sarà in gara anche un altro dei piloti di punta del rallysmo varesino, il giovane Damiano De Tommaso, che in questa stagione ha iniziato con il botto il campionato IRCup vincendo il Rally dell’Appennino Reggiano. Il 23enne di Brebbia ritroverà la sua Skoda Fabia R5 curata dalla Munaretto MS con cui prende parte all’IRCup, sempre con la navigatrice salentina Giorgia Ascalone sul sedile di destra. I due saranno impegnati al Rally della Valpolicella che scatta venerdì sera con una prova speciale spettacolo ma che poi si sviluppa soprattutto al sabato con altri sei stages per un totale di circa 74 chilometri. Una partecipazione utile sia per provare a fare risultato, sia in particolare per conoscere meglio la Fabia R5 in vista del prossimo appuntamento di IRCup, il Rally Piancavallo in programma nel fine settimana dell’11 e 12 maggio.

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 02 Maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.