I sub di GoDiving nuovamente in acqua per pulire i fondali

Domenica 26 maggio torna a Porto Ceresio Blu pulito, la più importante operazione di pulizia dei fondali del lago di Lugano, accompagnata quest'anno da un convegno e da altre inziative

Porto Ceresio - GODiving pulisce i fondali del Ceresio

Domenica 26 maggio torna a Porto Ceresio Blu pulito, la più importante operazione di pulizia dei fondali del lago di Lugano, una manifestazione organizzata da GoDiving e aperta a tutti, che quest’anno è stata inserita nel programma di I Lake, una giornata ricca di iniziative incentrate sulla tutela dell’ambiente lacustre.

Appuntamento tra le 9 e le 10 per chi partecipa alla pulizia (subacquei e volontari terrestri) con concentramento a Porto Ceresio in piazza S. Ambrogio. L’attività di raccolta dei rifiuti vedrà i sommozzatori rastrellare il fondale sotto al bellissimo lungolago pensile, tra la stazione ferroviaria e piazza Bossi. Dal lungolago e dalle barche d’appoggio i volontari terrestri solleveranno i rifiuti recuperati dai sub (di solito bottiglie, lattine, sacchetti e bicchieri di plastica, pneumatici, rottami metallici).

Diversi volontari puliranno anche le sponde e le spiaggette della zona. Alla differenziazione dell’immondizia provvederanno gli atleti di Special Olympics di ASA Varese e ospiti dal centro Villa Miralago di Cuasso.

Chi volesse partecipare può iscriversi sul sito www.godiving.it o direttamente la mattina del 26.

Alle 13 il pranzo gestito dagli Alpini di Porto Ceresio, con la tradizionale salamella ma anche con portate per vegani. Attese le birre importate dalla Germania da Luppoli e Uva. Nello spirito della giornata si ricorrerà a stoviglie compostabili e si cercherà di limitare gli sprechi. Il pranzo è aperto a tutti e sarà un momento conviviale durante il quale si potrà socializzare con i subacquei, i volontari e diversi studiosi e scienziati.

Alle 15 il convegno con videoproiezioni “Le nostre acque” che prevede vari interventi

  • Davide Bastiani (DAN Research) se illistrerà il “DAN Diving Safety Laboratory”, l’evoluzione dei programmi di ricerca DAN;
  • Jenny Santi (sindaco di Porto Ceresio) e Maurizio Tumbiolo (direttore dell’Autorità di Bacino): “Porto Ceresio e il lago”
  • Luca Paltrinieri (AsFoPuCe): ” Il ripopolamento con nuovi canneti del lago di Lugano
  • Samuele Marzolo (Dark Side): “La subacquea per tutti”
  • Oliver Casagrande (GODiving): “Immersioni ricreative nel Ceresio”
  • Michele De Leo (Sea Shepherd): “Sea Shepherd Dive e la sua mission”
  • Nicoletta Riccardi (CNR – IRSA, Istituto di Ricerca sulle Acque): “L’Oro blu”

«Il 26 maggio sarà una giornata intensa, coinvolgente e utile – dicono gli organizzatori di GoDiving – I laghi prealpini, infatti, sono minacciati dall’inquinamento strisciante proveniente dagli scarichi industriali e da sistemi fognari urbani inefficiente, ma anche dall’incuria dei singoli, cittadini e turisti, che gettano nelle acque rifiuti di ogni sorta. Blu Pulito non vuole perciò limitarsi a pulire una parte del fondale di un lago, bensì far cogliere la bellezza e la delicatezza dei nostri bacini, sensibilizzare ad astenersi da pratiche incivili e a segnalare episodi illegali d’inquinament»o.

Il gruppo subacqueo GODiving, parte della polisportiva Pro Patria ARC Busto, investe da anni risorse per quest’opera di sensibilizzazione: «Del resto, chi fa delle immersioni nei laghi il proprio hobby è consapevole del degrado dei laghi prealpini. Per queste ragioni l’iniziativa beneficia d’importanti partnership e collaborazioni operative». Per la seconda volta, Blu Pulito sarà supportata da Sea Shepherd Italia Onlus, organizzazione globale attiva nella conservazione della vita marina. Poi vi sono le collaborazioni con AsFoPuCe (associazione no profit del Canton Ticino che mira a pulire e ripristinare il lago di Lugano), con il negozio Acquaclub di Varese (che farà provare nuove attrezzature ai subacquei presenti a Porto), con HSA (didattica per sub con disabilità), con l’Associazione nazionale Bersaglieri, con ESA, con il Comune di Porto Ceresio e l’Autorità di Bacino lacuale Ceresio, Piano e Ghirla (che patrocinano l’evento).

«Fonte di orgoglio per GODiving è la prevista partecipazione alla giornata degli atleti del gruppo sportivo di Special Olimpics ASA Varese, nonché di ospiti della Comunità Il Sorriso e di Villa Miralago di Cuasso al Monte. Diversamente abili e persone in temporanea difficoltà saranno protagonisti dell’evento occupandosi, tra l’altro, di differenziare i rifiuti raccolti dal lago, gestire i tavoli a pranzo e introdurre i relatori al convegno».

Interessante l’apporto atteso dal CNR IRSA – Istituto di Ricerca sulle Acque, ente che già nel 2018 raccolse campioni di molluschi dal lago di Lugano per i propri studi limnologici. Il 26 maggio sarà presente con la professoressa Nicoletta Riccardi tanto alla porzione acquatica della giornata, quanto con una relazione che sarà certamente molto coinvolgente anche per i “non addetti ai lavori”.

Una novità è la presenza di DAN Research (ente che studia la sicurezza nelle immersioni): nel 2018 DAN poté solo patrocinare l’evento mentre per questa seconda edizione effettuerà un progetto di ricerca medica sui subacquei che effettueranno la pulizia.

Appuntamento quindi il 26 maggio a Porto Ceresio per chi vuole pulire, capire e divertirsi. Informazioni e iscrizioni gratuite su www.godiving.it.

di
Pubblicato il 24 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore