Giovanni Grasso e il suo “caso Kaufmann” riempiono il salone Estense

Consigliere per la stampa del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha presentato il suo libro nella serata di lunedì 17 giugno intervistato dal consigliere comunale Enzo Laforgia

varie varese

Un appuntamento al Salone Estense con Giovanni Grasso, consigliere per la stampa del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. L’appuntamento si è tenuto nella serata di lunedì 17 giugno, alle 21 davanti ad un numeroso pubblico e organizzato all’interno delle iniziative promosse dalla biblioteca civica di Varese.

Grasso, intervistato dal consigliere comunale Enzo Laforgia, ha presentato il suo primo romanzo “Il caso Kaufmann”, opera in concorso per il cinquantesimo premio letterario Giovanni Comisso. Ad introdurre la serata il Sindaco Davide Galimberti che lo ha ringraziato per la preziosa presenza e ha salutato il pubblico presente. Le presentazioni invece, sono state di Elena Emilitri, coordinatrice dei progetti Bibliotecari.

Il romanzo

Ambientato nella Germania degli anni Trenta, il testo racconta una storia d’amore e di ingiustizia spaventosamente attuale e analizza l’importanza di decidere da che parte stare. “Il caso Kaufmann”, infatti, spinge il lettore a riflettere sulle conseguenze dell’odio e sulle piccole azioni che possono cambiare il corso degli eventi, mostrando la dolcezza di un amore nato in un’epoca dominata dalla follia e dalla totale perdita di umanità. Giovanni Grasso, nato a Roma nel 1962, è giornalista parlamentare e saggista e dal 2015 riveste al Quirinale la funzione di consigliere del Presidente della Repubblica per la stampa e la comunicazione. Tra le sue pubblicazioni figurano le biografie di Oscar Luigi Scalfaro e di Piersanti Mattarella e i Carteggi Sturzo-Rosselli e Sturzo-Salvemini. È autore anche di numerosi documentari televisivi di carattere storico.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore