Roberto Gatti si siede sull’ambita panchina della Caronnese

Il 54enne tecnico torinese, formatosi tra Varese e la Svizzera, è il nuovo allenatore dei rossoblu. «Società ambiziosa, non vedo l'ora di mettermi al lavoro»

roberto gatti allenatore caronnese calcio

Qualche anno fa, quando era alla guida dell’Inveruno con ottimi risultati, era stato protagonista di una puntata della nostra rubrica “Figli di un gol minore” (la potete leggere QUI). Oggi Roberto Gatti ha compiuto un ulteriore salto verso l’alto, firmando un contratto da allenatore in Serie D: sarà proprio il tecnico di origini torinesi, ma trapiantato da tanti anni nel Varesotto, a guidare la Caronnese versione 2019-2020.

Lo ha annunciato la società rossoblù, mossa voluta dal nuovo direttore sportivo, l’esperto Raffaele Ferrara, che ha pensato proprio a Gatti (54 anni) per plasmare un gruppo deciso a fare corsa di alta quota nel campionato interregionale. L’ultima tappa di Gatti, prima di arrivare a Caronno Pertusella, è stata a Vergiate dove ha ottenuto la promozione dalla Promozione all’Eccellenza, ennesimo alloro della sua carriera nelle categorie minori.

Gatti, che arrivò a Varese per giocare nelle giovanili biancorosse, si è formato sia da calciatore sia da tecnico nei campionati svizzeri: dopo il ritiro a soli 30 anni per un problema al ginocchio, ha trascinato il “suo” Chiasso dalla Prima Divisione elvetica alla Serie B. Poi ha lavorato con la Primavera del Lugano e – tornato in Italia – ha fatto faville con quell’Inveruno promosso dalla Eccellenza alla D e fregiatosi della Coppa Italia Dilettanti.

«Caronno Pertusella è per me una possibilità importante – spiega il tecnico – La società è ambiziosa e lo si intuisce anche dalla scelta fatta per il direttore sportivo. La Caronnese, in zona, è il club che è cresciuto di più negli ultimi anni, ha avuto grande costanza, è una bella realtà e ho avuto ottime sensazioni appena arrivato allo stadio. Non vedo l’ora di mettermi in mostra e di dimostrare il mio valore».

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 25 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore