“Sul futuro del Del Ponte, non siamo tranquilli”

Il presidente del Comitato Noi per l'Ospedale interviene nel dibattito sul futuro del polo della donna e del bambino

Nuovo ospedale Del Ponte - Michelangelo

Sul futuro dell’Ospedale Del Ponte interviene Giorgio Arca presidente del Comitato Noi per L’Ospedale


Si torna a parlare dell’ospedale del Ponte, ancora incompiuto e con vari problemi. Ci rassicura il fatto che a fine anno ci saranno sia il nuovo pronto soccorso pediatrico che la terapia intensiva pediatrica, come sottolineato più volte da DG, sperando che ciò avvenga davvero dopo tante promesse.

Per quanto riguarda il personale, invece, non siamo affatto tranquilli e di certo non ci rasserena che diversi tra i migliori ed esperti anestesisti pediatrici se ne vadano. Siamo contenti che finalmente ci sia la chirurgia pediatrica, che noi orgogliosamente reclamizziamo indirizzando al Del Ponte quale famiglie che andavano altrove, ma anche metà dei chirurghi se ne va via.

Ci chiediamo allora perché giovani medici appena giunti preferiscono altri lidi, invece di un futuro all’ospedale Del Ponte, presentato dai direttori dell’ospedale come un grande centro di riferimento pediatrico?

Di sicuro non è un turnover fisiologico!

Stando a quanto dichiarato dai vertici dell’ospedale, sembra che al del Ponte sia tutto a posto, ma la realtà è un’altra. Vi è carenza di personale medico/infermieristico ed è necessaria una definizione degli spazi.

Parcheggiare è un problema, ma non il problema visto che finalmente, dopo tanti anni d’attesa, è in costruzione un autosilo. Noi nel frattempo, abbiamo chiesto all’assessore Civati di riservare 10 posti auto adiacenti l’ospedale per i pazienti oncologici sia donne che bambini e attendiamo risposta.

Ci auguriamo maggiore chiarezza e trasparenza su tante questioni aperte legate agli ospedali varesini a partire dall’Ondoli di Angera a Cuasso ai presidi periferici e a quelli centrali.

Giorgio Arca
Presidente comitato Noi per l’ospedale

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore