Stop ai bagni nel Ticino e nei canali nel territorio di Lonate

L'ordinanza riguarda i tratti di sponde nel comune di Lonate e non ha scadenza

Ticino generico

Stop ai bagni nel Ticino. E tanto più stop ai bagni nei canali.

È l’effetto dell’ordinanza firmata lunedì dal sindaco di Lonate Pozzolo, Nadia Rosa, che prevede il divieto permanente alla balneazione nelle acque del Fiume Ticino (ovviamente nel tratto corrispondente al territorio di Lonate Pozzolo) e nelle acque del Canale Villoresi, del Canale Industriale e del Naviglio Grande nei tratti interessati il territorio Comunale.

“Gli effetti del presente provvedimento sono dovuti alla salvaguardia della salute dei cittadini residenti e non, con particolare attenzione alla possibile scarsa qualità delle acque di balneazione del Fiume Ticino, nonché a tutela della sicurezza in quanto sulle sponde di pertinenza di questo Comune non vi sono località rivierasche, con caratteristiche di accesso e fruibilità in condizioni di sicurezza per gli utenti”.

L’ordinanza, prevedendo divieto permanente, non ha scadenza ed è quindi valida fino alla revoca. In caso di violazione, si incorre nell’articolo 650 del codice penale (Inosservanza dei provvedimenti dell’autorità), che prevede ammenda fino a 206 euro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 luglio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore