Cerardi (Pci): “Mobilitazione e vigilanza contro i nuovi fascisti”

Cerardi: "Ai fascisti nostrani rispondiamo ancora una volta con la sfida contenuta nella nostra parola d’ordine, interpretata dalla comunista spagnola Dolores Ibarruri: No pasaran!"

salal letture berlinguer comunisti italiani pittarresi cerardi

Solidarietà ad Anpi ed Arcigay è stata espressa oggi dalla Federazione del Partito comunista italiano della provincia di Varese, che condanna quanto è accaduto  alla Festa provinciale della Resistenza dell’Anpi di Varese.

“Ancora una volta Do.Ra., organizzazione che si richiama al nazifascismo, è stata protagonista di provocazioni che hanno visto l’esposizione di striscioni inneggianti al fascismo con il danneggiamento di bandiere dell’Arci Gay e il furto di quelle Anpi – scrive il segretario provinciale Cosimo Cerardi (nella foto a destra) – Il Partito Comunista italiano di Varese a fronte di quanto è successo lancia un appello a tutte le forze politiche, sociali e antifasciste, ad una mobilitazione e alla vigilanza contro le continue provocazioni fasciste che da tempo stanno imperversando in modo particolare nel capoluogo di provincia ma non solo, come dimostrano i recenti fatti avvenuti ad Azzate”.

“Urge come non mai, a fronte di tali atti di gratuita violenza, costituire momenti di unità e coordinamento tra tutte le forze politiche, sociali e culturali in tutta la provincia di Varese, per contrastare con efficacia ciò che rischia di diventare una minaccia per l’operare democratico di qualsiasi organismo che autenticamente si dichiari antifascista. Ai fascisti nostrani – conclude Cerardi – rispondiamo ancora una volta con la sfida contenuta nella nostra parola d’ordine, interpretata dalla comunista spagnola Dolores Ibarruri: “No pasaran!”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore