Pro Patria – Lecco, prevendite con limitazioni. Rivoluzione bluceleste: via mister, ds e team manager

Obbligo di Supporter Card per i tifosi ospiti. Sulla panchina lariana via Marco Gaburro, dovrebbe arrivare Gaetano d'Agostino

pro patria lecco

La sfida tra Pro Patria e Lecco inizia a scaldarsi ancora prima di scendere in campo.

Non una questione di tifo, ma per la sentita sfida tra biancoblu e blucelesti ci sono già notizie importanti.

La prima riguarda la prevendita dei biglietti. Il Gos (Gruppo operativo di sucurezza) ha imposto delle limitazioni nella vendita dei tagliandi per la gara di domenica (6 ottobre ore 15.00).

Questo il comunicato stampa della Pro Patria a riguardo:

Aurora Pro Patria 1919 comunica le decisioni del GOS (Gruppo Operativo Sicurezza) in merito alla partita del Campionato di Serie C Pro Patria – Lecco, in programma domenica 6 ottobre, alle ore 15, allo Stadio “Speroni” di Busto Arsizio.

OBBLIGO DI SUPPORTER CARD PER I RESIDENTI IN PROVINCIA DI LECCO INDIPENDENTEMENTE DAL SETTORE DELLO STADIO.
CHIUSURA PREVENDITA BIGLIETTI SETTORE OSPITI ALLE ORE 19 DI SABATO 5 OTTOBRE.
ORE 12.00 DI DOMENICA 6 OTTOBRE – CHIUSURA VENDITA BIGLIETTI AI BOTTEGHINI DELLO STADIO PER I RESIDENTI PROVINCIA DI LECCO.
NON CI SONO LIMITAZIONI PER LA TIFOSERIA LOCALE – PUO’ ASSISTERE AL MATCH ANCHE CHI NON IN POSSESSO DI SUPPORTER CARD – .

Intanto a Lecco la società, dopo un inizio di campionato poco felice con due vittorie e cinque sconfitte, ha deciso si rivoluzionare lo staff tecnico. Sono stati esonerati l’allenatore Marco Gaburro, il direttore sportivo Mario Tesini e il team manager Giambattista Boffetti, lo staff tecnico che ha permesso ai lariani di vincere la Serie D lo scorso anno con un campionato da record, concluso con 86 punti.

Sulla panchina blucelese dovrebbe accomodarsi Gaetano D’Agostino, lo scorso anno alla Virtus Francavilla. Da giocatore tantissimi anni in Serie A tra Udinese, Fiorentina, Roma e Siena con anche cinque presenze in nazionale.

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 02 ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore