Due notti di silent disco a tema “La Casa di Carta” al Museo del Tessile

Le Officine Culturali intendono lanciare una “provocazione” prendendo ispirazione dalla serie tv che ha spopolato tra i giovani: "Uscire dall'isolamento digitale e creare un punto di aggregazione reale"

La Silent Disco conquista Busto

Conclusa la carrellata di eventi di Halloween della scorsa settimana, a Busto Arsizio fa il suo attesissimo ritorno la grande festa silenziosa organizzata dall’associazione Culturale “Le Officine”, che venerdì 8 e sabato 9 novembre invaderà con centinaia di cuffie luminose lo storico Museo del Tessile, nel cuore della città.

L’evento è patrocinato dal Comune di Busto Arsizio. Un appuntamento fisso per ragazze e ragazzi, che da alcuni anni coinvolge la città in una grande serata di divertimento e musica nel completo rispetto della quiete pubblica. La musica suonata contemporaneamente dai tre dj (ciascuno con un genere musicale differente) sul palco è silenziosa grazie a un sistema di diffusione con cuffie wireless luminose, e selezionabile attraverso i tre canali delle cuffie, elementi che hanno sempre conferito a questo format un grande successo in tutta la Provincia di Varese e non solo.

“Poter far ballare centinaia di giovani anche a novembre è un’occasione inedita e non scontata, per questo abbiamo preparato molte sorprese per rendere ancora più speciale questo appuntamento, ispirandoci liberamente a una delle serie TV più seguite dal nostro pubblico. Proprio come ne “la Casa di Carta” gli spazi del Museo saranno allestiti in modo da immergere il pubblico nelle atmosfere della fortunata serie, anche la tecnologia verrà in nostro aiuto grazie a speciali filtri instagram realizzati per l’occasione, che “maschereranno” ognuno in un membro della banda di ladri protagonisti della Casa di Carta. L’evento non sarà dunque solo un party per ballare ma anche un’esperienza immersiva ricca di adrenalina e coinvolgente”.

Con questo particolare evento le Officine Culturali intendono lanciare una “provocazione”: “In questo periodo dove i giovani tendono a isolarsi sempre di più in un mondo digitale, fatto di social media e serie TV a rotazione infinita, la volontà è di utilizzare proprio questo ultimo riferimento come mezzo per creare un punto di aggregazione e contatto nel mondo reale. Il Museo del Tessile ogni volta ha un fascino unico e ogni volta che organizziamo un evento tra le sue storiche mura vogliamo trasferire questa grande emozione a tutti i partecipanti – spiegano gli organizzatori – cogliamo l’occasione per ringraziare lo stesso comune di Busto Arsizio e l’assessore alla promozione e sviluppo del territorio Paola Magugliani, sempre molto disponibili verso le nostre iniziative volte sì all’intrattenimento ma anche alla cultura e all’aggregazione e molto attenti verso le esigenze di svago e divertimento dei cittadini. Questa Silent Disco rappresenta per noi il punto di partenza per una lunga serie di tappe che toccheranno nel 2020 tante città lombarde e non solo”. La Silent Disco al Museo del Tessile avrà inizio tutte le sere alle 21.30 e l’evento sarà al coperto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore